Il centrocampista della Roma Lorenzo Pellegrini ha parlato dopo la gara contro il Bologna, vinta per 1-0. Queste le dichiarazioni del numero 7 giallorosso:

PELLEGRINI A MEDIASET

La Roma sembra aver cambiato mentalità… 
"E' importante vincere, i punti sono sempre tre, non è necessario segnare tante volte. Potevamo chiuderla prima, è stato importante vincere e ci teniamo la vittoria".

La Roma rimane in alto… 
"La Roma qualche anno fa non le avrebbe vinte queste partite, c'è lo spirito di sacrificio che mettiamo e che ci porta a vincere le partite che sono difficilIi".

Ventura ti osserva...
"A novembre abbiamo una partita importante, speriamo di fare bene. Ho avuto qualche problema allo scorso raduno e mi è dispiaciuto, avrei avuto la possibilità di giocare. Spero di rifarmi a novembre".

Dove devi migliorare? 
"C'è sempre da migliorare. Uno cerca di lavorare dove è più carente. Spero di sbloccarmi presto, per me il gol è molto importante. Segnare è la cosa più bella, spero di riuscirci presto. Col Chelsea? Ci proverò, magari!".

PELLEGRINI A SKY

"Sapevamo che non sarebbe stata semplice, le squadre con noi cercano sempre di chiudersi, dobbiamo sempre essere attenti. Sono tre partite che vinciamo 1-0, il nostro reparto difensivo ha lavorato bene".

Tu ormai sei abituato ai meccanismi di Di Francesco... 
"Conosco quello che chiede il mister e cerco di farlo al meglio. Fisicamente sto bene e sono contento di aver aiutato i miei compagni a vincere. Questa partita è dedicata a Karsdorp: gli siamo molto vicini".

Di Francesco si è adattato ai calciatori della Roma?
"La Roma ha molti campioni, lui sta capendo gradualmente le qualità dei giocatori. Mi piace che lui e il suo staff sono rimasti sempre tranquilli, credono nel loro lavoro. Speriamo di andare avanti così e lottare per qualcosa di importante".

Quanto ti ha cercato Montella quest'estate?
"Avevo le idee chiare, ho trovato subito l'accordo con la Roma".