È tutto pronto al PalaEur. Oggi (palla a due ore 19.15) ci sarà la palla a due di una gara che per i tifosi della Virtus Roma può valere una stagione. Sarà l'occasione per ritornare nel basket che conta dopo quattro stagioni di purgatorio in A2. Ma non sarà facile. A ostacolare gli uomini di coach Bucchi, ci sarà Scafati, squadra ancora in lotta per conquistarsi un posto nei play off e che nell'ultimo turno ha battuto in casa Rieti (87-82), squadra che in questa stagione ha battuto la Virtus sia all'andata che al ritorno.

«Mi aspetto una partita intensa. Affronteremo una squadra che in campo mette sempre tanta energia. Per vincere dovremo assolutamente essere pronti a giocare una partita incisiva»: questo il commento di coach Bucchi alla vigilia del match. «Loro hanno un buon gioco con ottimi equilibri, con e senza gli americani, e in questo periodo sono in ottima forma - ha proseguito Bucchi - ma noi sappiamo che questo è un momento importante, dobbiamo cercare di fare una grande partita e poi pensare alla successiva».

A decidere però l'eventuale automatica promozione in A1 della Virtus, sarà anche la quasi concomitante gara (palla a due oggi alle ore 18) tra Latina e Capo d'Orlando. Il calcolo è molto semplice: se i siciliani, che al momento sono a pari punti con la Virtus ma con lo scontro diretto a sfavore, perdono oggi al PalaBianchini e la Virtus batte Scafati, i giallorossi potranno festeggiare la promozione. Se invece anche Capo d'Orlando dovesse vincere, l'eventuale promozione verrà rimandata al prossimo turno, dove la squadra romana incontrerà Legnano già aritmeticamente «condannata» a giocare i play out. Una cosa è certa: la Virtus Roma per stare tranquilla dovrà vincere oggi contro Scafati e nella prossima gara contro Legnano. Uno dei fattori determinanti in questa giornata sarà sicuramente il pubblico presente al PalaEur.

Nella giornata di venerdì scorso, è stata proprio la società virtussina a caricare l'ambiente in vista del match, invocando la presenza di almeno tremila spettatori. Al momento il dato non si avvicina a quella cifra, ma in ogni caso c'è tempo fino all'orario della palla a due per assicurarsi il biglietto della sfida più importante dell'anno. I prezzi sono pressoché invariati rispetto alle altre gare casalinghe della stagione: 15 euro per le due curve, 20 euro per la tribuna laterale, 25 per la centrale e 40 per la tribuna d'onore. I tagliandi si possono acquistare al botteghino del PalaEur e ovviamente, sia fisicamente che online, sul circuito TicketOne.

Per quanto riguarda la viabilità, a causa della gara di Formula E andata in scena ieri, resterà ancora chiusa fino alle cinque e trenta di domani mattina il tratto della Cristoforo Colombo tra Laurentina e Oceano Atlantico. Il modo migliore (e sicuramente più facile) per raggiungere il PalaEur, è la linea B della metro, scendendo alla fermata Eur Palasport. La gara sarà trasmessa in diretta in chiaro su Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre, canale 225 di Sky). L'invito però è quello di sostenere la Virtus dal vivo, per aiutare Roma a tornare nel posto in cui merita di stare.