«In questa stagione, da quando siamo tornati al Palazzo, la presenza media è stata di 2156 spettatori, con un picco massimo raggiunto di 2735 nella partita con Trapani. Riusciamo ad andare finalmente oltre i 3000 e far sentire queste voci dentro e fuori il Palazzo?».

Con questo messaggio su Facebook la Virtus Roma ha caricato la piazza nella giornata di ieri in vista della gara dell'anno di domani contro Scafati (palla a due in programma alle ore 19.15), che potrebbe valere l'automatica promozione in A1 nel caso di vittoria e sconfitta di Capo D'Orlando a Latina. Ci sarà bisogno di tutta la spinta del tifo virtussino, che in questa stagione non ha fatto mai mancare il proprio supporto alla squadra.

Ci sarà qualche complicazione sulla viabilità vista la concomitanza con la gara di Formula E che, anche se si svolgerà nella giornata di oggi, costringerà la chiusura della via Cristoforo Colombo fino al 15 aprile tra Laurentina e Oceano Atlantico. Mentre dall'11 al 13 aprile, dalle 6.30. alle 12, chiuderà anche lo svincolo del Gra sulla Pontina in direzione Eur, sia in carreggiata interna che esterna.

Il mezzo più pratico per arrivare al PalaEur domani è sicuramente la linea B della metro, scendendo facilmente alla fermata Eur Palasport. Per quanto riguarda i protagonisti della sfida contro Scafati hanno suonato la carica sia coach Bucchi che il play/guardia Baldasso. «Spero che i nostri tifosi aiuteranno i ragazzi per tutti i 40 minuti e che ci possano dare una spinta in più». Queste le parole dell'allenatore bolognese. Carico anche Baldasso: «Mi aspetto una gara aggressiva e combattuta da entrambe le squadre. Da parte nostra c'è grande carica e voglia, nonostante l'inevitabile pressione. Ci serviranno 2 vittorie per la promozione».