Non è una partita come le altre per la Roma Nuoto quella di oggi alle 18 contro il Nuoto Catania. Nella piscina dei mosaici del Foro Italico deve iniziare una nuova stagione per la formazione giallorossa, reduce da troppe sconfitte. Catania finora ha conquistato 10 punti, meno due dalla Roma e si trova al penultimo posto in classifica. Ha realizzato 109 reti e ne ha subite 145. Il miglior marcatore e autentico trascinatore è lo straniero naturalizzato Nenad Kacar con 23 reti, seguono Giorgio Torrisi con 16, Deniel Presciutti con 15 e il mancino Nicola Cuccovillo con 14 reti. Il gruppo è esperto, coperto in ogni ruolo. Valore aggiunto, il portiere, nel giro della nazionale serba, Risticevic. Nell'ultima giornata disputata ha subito una brutta sconfitta contro il Posillipo.

Segnali di ripresa

Archiviata la sconfitta contro la BPM Sport Management, Africano e compagni hanno lavorato in settimana con la consueta serietà e determinazione. La gara giocata a Busto Arsizio ha mostrato segnali di grande ripresa ma quella contro il Catania sarà tutta un'altra partita. All'andata in Sicilia arrivò la vittoria 6-3 dei giallorossi, frutto di una grande prestazione, che segnò il primo successo nella massima serie della Roma Nuoto. Sarà battaglia in acqua, sportiva, ma sarà battaglia. La posta in palio è altissima. Servirà testa e tanto cuore. Sacrificio in fase difensiva, dove ognuno dovrà aiutare il compagno e mostrare compattezza di squadra. In attacco, bisognerà provare ad imporre fin da subito la propria pallanuoto, con un'attenta gestione del gioco e del pallone. È arrivato il momento di rivedere la vera Roma Nuoto. Il Foro Italico si riempirà come di consueto, i tifosi giallorossi spingeranno i ragazzi in acqua. Sarà un fattore determinante che dovrà essere sfruttato da qui fino alla fine della stagione. Molti degli scontri diretti, la Roma li giocherà in casa e sarà fondamentale non sbagliare questi appuntamenti. Tutti a disposizione gli uomini per mister Roberto Gatto anche se qualcuno è in precarie condizioni fisiche a causa di influenza e infortuni vari che li hanno fermati ai box per gran parte della settimana. I giallorossi però stringeranno i denti, e scenderanno in acqua al gran completo.

Parlano tecnico e bomber

Queste le parole del tecnico giallorosso: «È una gara fondamentale. La giochiamo al Foro Italico e spero ci sia tanta gente, ancora più del solito a sostenerci. Il Catania è una buona squadra, ben allenata e con individualità importanti che dovremo tenere sotto stretta osservazione. In settimana abbiamo lavorato bene anche se con qualche assenza di troppo per via di infortuni. Abbiamo preparato con attenzione la gara, siamo pronti. Ho visto negli occhi dei miei ragazzi tanta determinazione. Servirà concentrazione alta per tutto l'arco della gara. Mi aspetto una prova di carattere dai ragazzi». Ed ecco la carica del bomber maltese Steven Camilleri: «Veniamo da una prestazione positiva, che ci ha ridato maggior consapevolezza dei nostri mezzi. Sicurezza che abbiamo un po' smarrito nell'ultimo periodo e che stiamo ricercando. In settimana abbiamo lavorato bene, con tanto impegno. Sappiamo che è una partita importante e scenderemo in acqua con un solo obiettivo, vincere. Invito tutti i nostri tifosi ad essere numerosi, abbiamo bisogno della loro spinta»