Prima contro seconda. In un campionato dove la prima viene promossa direttamente in Serie A. Si gioca oggi alle 17 al Palaeur, dove la prima è Bergamo e la seconda è la Virtus Roma. Ecco, basta questo per capire l'importanza della partita di oggi e l'importanza di esserci, non solo per chi ha la Virtus Roma nel cuore, ma anche per chi ci butta sempre un occhio più o meno da lontano.  Ecco, se c'è una cartuccia da sparare, una partita in cui esserci e tifare, è questa. Virtualmente peraltro le due squadre sono pari, ma Roma ha una gara in più. La squadra di Bucchi infatti è reduce dalla vittoria nell'anticipo di mercoledì sera contro Latina, mentre Bergamo viene da quattro vittorie consecutive - l'ultima delle quali contro Scafati - ed è prima in classifica. Il coach Sandro Dell'Agnello ha allestito una squadra che si sta dimostrando una tra le più competitive del campionato, giocando un basket semplice e pulito. Spiccano nel roster le prestazioni dei due americani Terrence Roderick (20.8 punti e 10.9 rimbalzi) e Brandon Taylor (18.4 punti e 5.7 assist), segue il centro italiano Benvenuti (11.2 punti) e l'ala grande Fattori (10.8 punti). Altri nomi di grande esperienza Sergio (ala piccola) e Casella (guardia) e i giovani Zucca (6.1 punti), Zugno (5.4). A completare il roster Piccoli e Marelli.

Queste le parole di coach Piero Bucchi alla vigilia del match: «Contro Latina abbiamo fatto una buona prestazione, mettendo cuore e grinta in campo, abbiamo iniziato a pensare partita dopo partita e questo può esserci d'aiuto. La preparazione alla partita contro Bergamo procede con l'impegno di sempre. Sappiamo che sarà un match duro ma l'affronteremo con fiducia e determinazione. Loro sono una squadra molto solida che gioca senza pressioni particolari e con due americani validi che esaltano le qualità degli italiani che, a loro volta, stanno facendo un ottimo campionato».

Questo invece il pensiero di Tommaso Baldasso: «Contro Latina sapevamo sarebbe stata una gara insidiosa, siamo rimasti uniti anche nei momenti più difficili e importanti della partita: è stata questa la chiave della vittoria che ci ha portato ad ottenere il risultato finale. servirà giocare una partita solida, approfittando del tifo tra le mura amiche del Palazzo e puntando sui nostri punti di forza. Dovremo inoltre cercare di limitare le loro principali soluzioni offensive, caratteristica per la quale si sono contraddistinti finora in campionato. Bergamo è una squadra molto concreta, ha due americani di grande talento. La squadra è molto in fiducia e riescono ad esprimere un buon basket. Da inizio stagione sono riusciti a mantenere solidità mentale e fisica». La Virtus non è nel suo momento migliore, ad oggi Bergamo è favorita. Ma l'energia e la voglia di sporcarsi le mani che la squadra di Roma ha mostrato mercoledì contro Latina possono fare il miracolo. Inutile guardare al -22 subito all'andata, quando nessuno pensava che Bergamo potesse fare il campionato che sta facendo. C'è da vincere. E da esserci.