Torna la Roma Nuoto e lo fa oggi alle 18, sfidando Bogliasco nel match valevole per la dodicesima giornata del campionato di Serie A1. La squadra, che ha concluso l'anno solare con una sconfitta in casa, è chiamata a iniziare bene il 2019. Bene non nel senso di Bogliasco, naturalmente. L'impegno però è molto delicato e va affrontato con la massima attenzione, perché l'avversario allenato in questa stagione da Magalotti è squadra di valore ma che non sta mostrando tutto il suo potenziale. È ultima in classifica, con un solo punto conquistato, grazie al pareggio contro la Lazio. Hanno realizzato 74 reti, subendone 125. Il miglior marcatore è il centroboa Fracas, con 12 gol, segue Lanzoni con 11. Dovrebbe rientrare, dopo l'intervento alla mano, il centrovasca romano Gianmarco Guidaldi, che insieme a Gambacorta e DiSomma è l'autentico trascinatore. Su di loro e sul giovane Mario Guidi andranno riservate le maggiori attenzioni.

Archiviata la sconfitta contro il Quinto, Africano e compagni hanno lavorato intensamente durante le festività. Il gruppo, però, si è ritrovato al completo soltanto giovedì, quando sono rientrati dal collegiale a Los Angeles con il Settebello Matteo Spione e Francesco De Michelis. L'incontro di oggi nasconde tante insidie, ma i giallorossi non possono fallire. Bisogna tornare a fare punti, dopo tre sconfitte consecutive. Il Bogliasco andrà affrontato con la giusta determinazione. Approcciando bene alla gara e senza sottovalutare l'impegno. I liguri soprattutto in casa sono squadra che possono mettere in difficoltà chiunque. Sicuramente non stanno vivendo un momento di stagione positivo ma hanno le qualità per uscirne. I giallorossi dovranno giocare la loro pallanuoto, con concentrazione massima e un'intensità altissima per tutta la gara, senza commettere errori. Non sono ammessi passi falsi.

I giallorossi sono volati in Liguria nel primo pomeriggio di ieri e in serata hanno sostenuto un allenamento a Bogliasco. Tutti a disposizione del Mister Roberto Gatto che potrà schierare la formazione migliore: «Affrontiamo una squadra in cerca di punti, come del resto lo siamo noi. È una formazione con giocatori importanti, che magari non stanno mostrando a pieno il loro valore ma che hanno qualità per tirarsi fuori da questa situazione. Noi siamo pronti, abbiamo lavorato bene anche se non siamo mai stati al completo. È una partita complicata ma che noi dobbiamo affrontare al massimo. Servirà una prestazione diversa dall'ultima con il Quinto, dovremo commettere meno errori e lavorare con sacrificio in difesa. È sempre questa la fase più importante del nostro gioco. Ho chiesto ai miei ragazzi concentrazione alta per tutta la gara».
Ed ecco la carica del giovane Francesco Faraglia: «Affrontiamo una squadra che finora non ha espresso a pieno il proprio potenziale. Noi dovremo essere bravi ad interpretare bene la gara, approcciando al match con la giusta concentrazione e determinazione, senza sottovalutare l'impegno. È una partita importante e noi scenderemo in acqua con un solo obiettivo, vincere».