Non sarà una serpentina, non può essere soltanto una primavera. Non di certo la specialità di Totti, il dribbling stretto, senz'altro non una primavera, visto che il suo primo gol europeo arriva in ottobre, il 17 come oggi, nel 1995. Francesco ha solo 19 anni e in Europa ha esordito solamente un mese prima: il 12 settembre del 1995, infatti, Totti subentra a Balbo all'84' nei trentaduesimi di finale di Coppa UEFA, in trasferta contro il Neuchatel Xamax.

La Roma è allenata da Carletto Mazzone, per il terzo anno consecutivo (sarà l'ultimo), e si è classificata quinta l'anno prima garantendosi l'obiettivo europeo dopo che erano arrivati due rinforzi dal Napoli: il centrocampista svedese Jonas Thern e la punta uruguaiana Daniel Fonseca. Quella del '95 -'96 è la Roma di Balbo e Fonseca, il capitano è Peppe Giannini (sarà il suo ultimo anno). Un anno controverso, perché la Roma è una Rometta 2.0, cioè un po' più di una Rometta, ma è "questa Roma sta a gioca' cor core".