Dodici giorni di ritiro a Trigoria, due amichevoli con squadre di caratura decisamente inferiore. Si è concluso sabato il primo periodo di lavoro dell'era Fonseca. Che riprenderà oggi pomeriggio a Trigoria e proseguirà nei prossimi giorni con tutta probabilità all'insegna delle doppie sedute. Non cambierà nulla, quindi, rispetto a quanto accaduto nelle due settimane precedenti a quella entrante, se non un dettaglio non indifferente per i calciatori e cioè che non dormiranno nel centro tecnico "Fulvio Bernardini". Di tempo per fare gruppo ce ne sarà, anche perché quella vista per ora non è ancora la Roma che Petrachi e il nuovo tecnico portoghese hanno in mente. Diversi esuberi e ancora qualche tassello da completare da qui al 2 settembre per un puzzle che difficilmente prenderà corpo a stretto giro, ma che al fischio d'inizio della nuova stagione che partirà nel weekend del 24 e 25 agosto - potrebbe essere ammessa qualche proroga - dovrà essere esattamente quello che hanno immaginato gli artefici di questo nuovo corso della squadra della Capitale.

Ci sarà anche Lorenzo Pellegrini, oggi, ultimo nazionale a dover rientrare in squadra, che cercherà di mettersi in pari rispetto ai compagni e che probabilmente vedremo impegnato nelle prossime partite amichevoli. Il calendario della preparazione, infatti, è piuttosto fitto e prevede intanto l'appuntamento a Trigoria con il Gubbio, fissato per mercoledì alle 17.30. Poi, ancora tra le mura del Bernardini si disputerà la doppia amichevole nella giornata di sabato con Rieti (alle 10) e Ternana (alle 17.30).

Un doppio turno che chiuderà le gare disputate a Trigoria. Perché il 31 luglio la squadra di Fonseca sarà impegnata allo stadio Curi di Perugia, alle 20.30, e volerà il 3 agosto a Lille, dove giocherà con la squadra che milita nella Ligue 1 alle 18. Proprio questi ultimi due match saranno indicativi per testare lo stato di forma e di apprendimento dei metodi di Fonseca da parte della squadra. Ad eccezione della gara che si disputerà nel nord della Francia, appunto, ancora da definire ancora il programma del mese di agosto. Ma non è escluso che la Roma torni a Perugia a giocare con un'altra avversaria di livello internazionale.