Non c'è tempo per i rimpianti di coppa e neanche troppo per recuperare dalle fatiche del match di ieri sera. Meno di tre giorni sono a disposizione della Roma per preparare la gara di Venezia, in programma domenica prossima alle 12.30 al "Penzo", ultimo impegno prima della pausa dei campionati per le nazionali. La squadra si ritroverà al centro tecnico "Fulvio Bernardini" questa mattina a mezzogiorno. Alla ripresa degli allenamenti José Mourinho dovrà valutare le condizioni di Lorenzo Pellegrini e Matias Viña, non convocati per la sfida di Conference League di ieri sera contro il Bodø. L'assenza del Capitano era preventivata già da qualche giorno: dopo il match contro il Milan ha accusato un'infiammazione da sovraccarico al ginocchio sinistro ed è stato lasciato a riposo. Le sue condizioni non preoccupano e se il fastidio dovesse essere meno pressante, potrebbe farcela a riprendersi posto e fascia in tempo per il prossimo turno di campionato. L'esterno uruguaiano è stato invece fermato da una lieve lesione muscolare all'adduttore destro nelle ore immediatamente precedenti il match coi norvegesi. Difficile al momento ipotizzare un suo impiego già dopodomani contro il Venezia. Al termine della gara contro la squadra di Zanetti, saranno diversi i nazionali in partenza per raggiungere i ritiri delle rispettive selezioni. Sicuro convocato Abraham, che torna a disposizione dell'Inghilterra di Southgate dopo il ko alla caviglia (che probabilmente ne ha in parte condizionato anche il recente rendimento sotto gli standard abituali). Novità assoluta invece la chiamata del Ghana per il diciottenne Felix Afena-Gyan, cui sono bastati due spezzoni di partita per convincere il ct a chiamarlo nella rappresentativa maggiore.