Partiti. Ieri a Trebisonda è andata in scena la prima gara stagionale della Roma di José Mourinho, con Pellegrini e Shomurodov che hanno regalato il successo di misura contro il Trabzonspor. Non c'è tempo però per fermarsi a ragionare sulla vittoria, perché dopodomani si torna in campo e i ritmi, fino a domenica prossima, saranno serrati. Proprio per questo, già nella notte la squadra è tornata nella Capitale, atterrando alle prime luci dell'alba. Da lì, come ha sottolineato l'altro ieri lo Special One elogiando lo spirito del gruppo e la sua unità d'intenti, subito lo spostamento a Trigoria senza passare per casa. Al Fulvio Bernardini i giocatori hanno dormito per non perdere tempo e ritrovarsi già pronti oggi per l'allenamento di scarico.

Uno dei due che i giallorossi avranno a disposizione prima dell'altro esordio, quello in Serie A, fissato domenica sera, ore 20:45, allo Stadio Olimpico contro la Fiorentina. L'altro sarà quello di rifinitura di domani, quando Mourinho tornerà in conferenza stampa per presentare l'appuntamento. Per la sfida agli uomini di Italiano mancherà Smalling, ma potrebbe tornare a disposizione in mediana Gonzalo Villar. Ci sarà anche il vero colpo di mercato di quest'estate: Tammy Abraham. Il numero 9, che si è già allenato ieri a Trigoria, è in quarantena "light", ma ha ricevuto l'ok dall'Asl per fare casa-lavoro-casa e il match da giocare rientra in questa casistica. Da valutare, ovviamente, le condizioni di tutti gli elementi che sono scesi in campo in Conference, considerando che lo stato di forma è quello di inizio stagione.

Designato intanto l'arbitro per Roma-Fiorentina. A dirigere l'incontro sarà il fischietto piemontese Pairetto. Tegoni e Rossi gli assistenti, Di Martino quarto uomo, Mazzoleni Var con Vivenzi Avar. Buon viaggio Roma.