Caos su Tor di Valle. Giovedì scorso il cda di Eurnova, in carica da un anno, composto dall'ad Giovanni Naccarato, Riccardo Tiscini e Giovanni Sparvoli, ha rassegnato le proprie dimissioni. Una mossa che certifica le difficoltà finanziarie della società della famiglia Parnasi e l'impasse sul progetto stadio da cui non si riesce a capire come uscire. Nei prossimi giorni verrà nominato un nuovo amministratore, probabilmente una personalità vicina alla proprietà, che avrà il preciso mandato di liquidare ogni asset possibile e dismettere ogni impegno. Unica strada percorribile al momento pare quella di accelerare la vendita dei terreni di Tor di Valle al presidente James Pallotta, con un probabile sconto sui 100 milioni precedentemente pattuiti.