Daniele al ritmo della Bombonera: De Rossi l'altra notte ha assistito dagli spalti allo 0-0 tra Boca e Huracán. Prima del fischio d'inizio il centrocampista è sceso in campo per raccogliere la prima ovazione del popolo azul y oro. Quella di domenica resterà una giornata indimenticabile per Ddr, che per la prima volta ha vissuto un giorno di partita nello storico stadio, vivendo la tipica routine di un calciatore del Boca nonostante non fosse tra i convocati.

Intorno alle 17 il 36enne ha raggiunto il raduno della squadra per incontrarsi con i compagni e recarsi poi allo stadio: salito sul pullman, si è seduto accanto ai senatori dello spogliatoi, ha chiacchierato con loro e ha avuto modo di sentire sulla sua pelle tutto l'avvicinamento a Boca-Huracán. Poco prima delle 18, il pullman blindato con la squadra a bordo ha raggiunto il barrio de La Boca ed è entrato da uno dei cancelli dell'impianto, mentre gli uomini agli ordini di Gustavo Alfaro si cambiassero in vista dell'inizio del match. Lui ha comunque fatto parte del gruppo a tutti gli effetti, scendendo negli spogliatoi e salutando tutti.

Passate le 19, l'ex Capitano giallorosso si è spostato in uno dei palchetti d'onore situati nella parte bassa della Bombonera assieme a Nahitan Nandez, Lisandro Lopez e agli uomini della sicurezza che si occupano dei giocatori. Camminando tra le gradinate interne dello stadio, non si è sottratto ai selfie di rito con i tifosi che lo attendevano con impazienza, quindi ha raggiunto il settore Vip per assistere al primo tempo degli xeneizes. Da lì ha ammirato l'ingresso in campo della squadra e ha vibrato al ritmo infuocato del "Jugador Numero 12", la celebre tifoseria dei gialloblù. Poco prima del fischio d'inizio, il sito ufficiale del Boca ha pubblicato un video dei maxischermi dello stadio: appena comparsa la faccia di Ddr, sono partiti gli applausi dagli spalti.

Ma il grande momento della serata è arrivato quando Daniele ha lasciato la comodità del palchetto per vedere la seconda frazione direttamente dal terreno di gioco, seduto sulle scale del tunnel che collega lo spogliatoio al campo. Lì, con una giacca celeste per ripararsi dal freddo di Baires, ha seguito gli ultimi 45' di gioco parlando con i suoi compagni. Il Boca non è riuscito a portare a casa la vittoria all'esordio in Superliga, ma c'è ancora molta strada da fare. Nel frattempo, De Rossi continua ad allenarsi in gruppo e prepara il suo esordio - atteso per il 13 o il 18 agosto - e spera che la squadra prosegua il suo cammino in Libertadores: se così dovesse essere, il 16 potrebbe essere inserito nella lista per giocare i quarti di finale.

Sarah, una xeneize in più

La moglie di Daniele era in tribuna per vedere la partita assieme ad amici e familiari: sul suo profilo Instagram ha condiviso foto, video e dirette in cui manifestava tutto il suo entusiasmo per essere in uno degli stadi più famosi al mondo. Non solo: ha intonato i cori della tifoseria, sfoggiando i colori azul y oro. Anche Daniel Osvaldo, ex compagno di Ddr nella Roma e tifoso del Boca, era presente alla Bombonera. Tolti gli scarpini e intrapresa la carriera da rockstar, L'ex attaccante ha dichiarato ai microfoni di Rivadavia: «Con De Rossi abbiamo parlato molto del Boca, sono contento che sia venuto qui. È molto felice. Gli auguro il meglio e spero che non gli rendano la vita impossibile come hanno fatto con me».