A 11' dalla fine, grazie a un rigore di Milanese, una Roma Primavera poco sfavillante batte 1-0 il Bologna nel posticipo dell'ultima di andata, riprendendosi il primo posto in classifica. Luciano Zauri schiera i pezzi grossi: con i nuovi Tosi e Maresca, presi a gennaio, ci sono l'islandese classe 2002 Baldursson e il gambiano classe 2001 Juwara, che hanno 21 presenze in due in serie A. L'attaccante aveva anche segnato a San Siro, meritandosi le copertine e il prestito al Boavista, che però a gennaio lo ha rimandato al mittente, ed è già qualche settimana che gioca in Primavera: per il centrocampista è la prima stagionale. A sinistra, in difesa, il gigantesco ghanese Ebenezer Annan viene preferito al titolare Montebugnoli. De Rossi, come a Milano, tiene fuori Boer schierando tra i pali il 2004 Mastrantonio, Satriano torna in panchina: accantonato l'esperimento 3-3-4, si torna al 3-3-3-1 delle ultime uscite, con Bove mezzala destra, Milanese alle spalle di Tall e Ciervo al posto dell'infortunato Podgoreanu. Nei primi minuti succede poco, all'11' Farinelli viene messo giù da Ciervo (ammonito) appena prima di entrare in area da posizione laterale, al 17' Darboe combina con Bove, il suo destro rasoterra viene bloccato da Molla. Milanese va al cross da destra, Tosi anticipa Tall in angolo, sul tiro dalla bandierina dello stesso numero 10 ci mette il piede Ndiayè, blocca Molla, che si ripete poco dopo sul sinistro da fuori di Ciervo e su un colpo di testa di Feratovic. Nel minuto di recupero Tall va al cross, deviato in angolo, poi ci prova di testa, in tuffo, mandando fuori di poco: a conti fatti è l'unica vera occasione. Morichelli, ammonito nel finale, non rientra dagli spogliatoi, al suo posto Vicario, che dopo neppure trenta secondi si prende il giallo mettendo giù Juwara, che riesce comunque a servire Rocchi, tiro sul fondo. Tall spreca di testa da ottima posizione un cross di Bove. All'11 Ciervo va al cross da destra, Molla se lo lascia sfuggire, Milanese prova a deviare, Arnolfi salva sulla linea. Il portiere del Bologna deve superarsi sulla sforbiciata di Tall, su sponda di Feratovic, con Bove che provando a deviare finisce sul palo. Sull'angolo ancora Tall di testa, palla a lato. Al 21' Mastrantonio respinge un destro di Rabbi, un altro che ha giocato in A (4 presenze). Poi lo stesso Rabbi si decentra e va al cross, Farinelli non arriva per la deviazione, poco dopo è Arnolfi a mettere in mezzo, c'è Vergani (una gara in A pure per lui) in agguato sul secondo palo, decisivo il colpo di testa di Vicario in angolo. De Rossi prova a cambiare, torna al doppio centravanti inserendo Satriano, e poco dopo la Roma sblocca: un tiro di Providence viene finisce sul braccio di Maresca, l'arbitro indica il dischetto, Milanese realizza. A quel punto entrano Tomassini e il ghanese Felix, al secondo debutto in due giorni, dopo quello con gol di domenica con l'Under 18. Providence cerca il filtrante per Satriano che non riesce a deviare, sul fronte opposto diagonale pericoloso di Vergani, che Mastrantonio lascia sfilare. Felix salta bene Milani ma sceglie un tiro cross che Molla blocca invece di darla più indietro a Satriano, poi si prende un giallo rientrando in difesa, e va a difendere palla sulla bandierina, per far passare gli ultimi secondi che separavano la Roma dal titolo d'inverno.