La Roma blinda i suoi gioielli: Nicola Zalewski e Riccardo Ciervo hanno trovato l'accordo per il prolungamento del contratto, fino al 30 giugno 2024. Entrambi classe 2002, entrambi assistiti dalla GP Soccer and Management, l'agenzia di Pocetta che segue anche Lorenzo Pellegrini, avevano già firmato il primo con- tratto professionistico, con scadenza 2022: erano minorenni e non potevano stipulare accordi validi per più di tre anni. Ora che hanno entrambi compiuto la maggiore età non ci sono più vincoli sulla durata del contratto: manca solo l'annuncio ufficiale, che potrebbe arrivare già in settimana. Zalewski, numero 10 e capocannoniere della Primavera (6 gol in 6 partite), nato a Tivoli ma nazionale polacco Under 20 sfruttando la cittadinanza ereditata dai genitori, è già stato convocato tre volte in prima squadra, un mese fa contro il Benevento e per le ultime due di Europa League. Ciervo, velocissimo esterno di centrocampo, nato a Latina e arrivato nel 2016 dalla Polisportiva Carso, si gioca il posto con Providence e Podgoreanu: ha iniziato la stagione subentrando dalla panchina, ma nelle ultime due partite ha trovato due gol, contro Lazio e Juventus, che avrebbero potuto cambiare le gerarchie, se il Covid non avesse sospeso il campionato Primavera. Inserito nella numerazione di prima squadra con il 54, ha dovuto saltare la prima convocazione coi grandi, per la gara contro il Cluj, per un fastidio muscolare, accusato proprio allenandosi agli ordini di Paulo Fonseca.