Con tutte le precauzioni possibili, dopo la positività di due calciatori, ora in isolamento domiciliare come da protocollo, la Primavera continua la preparazione per la stagione 2020-21, al centro Tecnico Fulvio Bernardini. Una stagione il cui inizio è messo in dubbio dall'escalation dei contagi - lo scorso campionato non è stato portato a termine: sospeso a marzo come la serie A, non è più ripreso, con calcolo della classifica sulla base della media punti, con scudetto all'Atalanta e retrocessione in Primavera 2 per Chievo, Napoli e Pescara - ma nel caso in cui tutto si possa risolvere per il meglio la preparazione continua. E domenica ci sarà la prima verifica di campo: la società ha reso noto, con un tweet, che è stata fissata la prima amichevole, domenica 30 alle 18 contro la Viterbese, a casa loro. Un test non facile, contro una squadra di C, peraltro con parecchi elementi che alla Roma conoscono bene, dall'avversario di tanti derby Mamadou Tounkara, arrivato alla Lazio insieme a Keita, stesse credenziali ma molta meno fortuna, al più importante degli ex, Simone Palermo, che ritroverà Alberto De Rossi, con cui ha fatto faville in Primavera nel biennio 2005-07. In rosa anche il 23enne Eros De Santis, il terzino che Spalletti aveva fatto alzare dalla panchina per farlo esordire in Europa League contro l'Austria Vienna, esordio mai avvenuto perché la palla non uscì in tempo, e il direttore di gara fischiò la fine, il centravanti Aimone Calì, che dopo un anno di Roma Primavera tentò la fortuna con la Lazio, Bianchi e Urso, che giocavano con Antonucci e Luca Pellegrini nel gruppo dei '99 e Nicholas Bensaja. Intanto continuano le firme dei nuovi acquisti: ha postato la classica foto a Trigoria lo spagnolo classe 2004 Jan Oliveras, ex Barcellona, che giocherà in Under 18.