Gli acquisti di gennaio trascinano l'Under 17, 4-2 a un Perugia mai domo, con doppietta dell'estone Jurgens, e tante belle giocate di Volpato, al debutto. L'italo-australiano che sarà assistito dall'agenzia di Totti porta la 10, e dimostra subito di meritarla, mettendoci talento e personalità. La Roma parte benissimo, Jurgens spreca due occasioni importanti di testa – clamorosa la prima, su cross di Cassano – Ludovici prende il palo al quarto d'ora, su cross di Diaby.

Sarà proprio il terzino destro a sbloccare la gara, di testa, al 45', servito da Cherubini (prima da titolare sotto età, decisamente positiva), dopo la sfuriata degli umbri, ben contenuta da due ottimi interventi del portiere Poverini, su Mattioli e Lunghi (e nel mezzo Fabri aveva mandato sul fondo, di poco). La ripresa si apre con un bel dribbling di Jurgens, il sinistro è parato con i piedi da Caputo, che si ripete deviando sulla traversa anche un suo colpo di testa (su preciso cross di Cherubini, lanciato da Volpato). Ancora Caputo protagonista su Cherubini all'8', dieci minuti dopo il Perugia pareggia: il numero 4 Fabri, un regista di origine brasiliana, disegna una perfetta parabola su punizione, dritta all'incrocio dei pali.

La Roma non si arrende, e al 23' trova il nuovo vantaggio: Volpato salta due avversari in area e va al cross, Jurgens ci mette la testa e trova il primo gol in giallorosso. Cinque minuti dopo arriva anche il secondo, un bel sinistro al volo, in acrobazia, su cross di Koffi da destra, ma gli umbri non mollano: altro destro di Fabri all'angolino basso e 2-3. Ma a quel punto il ritmo – altissimo – comincia a calare, iniziano i cambi, al 42' la Roma ha l'occasione per chiudere la gara, ma il tiro di Cassano, su cross di Koffi, viene deviato in angolo. Nel recupero però il barese si vendica, aggirando il portiere per il gol del 4-2.