Giovani

Under 18, festa rinviata: la Roma perde di misura col Milan

Vantaggio di Anane al 18’ della ripresa, Falasca manca il pareggio nel finale. Coi 3 punti la squadra di Scurto sarebbe stata aritmeticamente prima con 4 turni d’anticipo

22 Aprile 2022 - 15:00

Avrebbe avuto la matematica certezza del primo posto la Roma, se avesse vinto il recupero della prima di ritorno con il Milan, con 4 giornate di anticipo sulla fine del girone. Ma i rossoneri, che pure stazionano a metà classifica, lontanissimo dalla zona calda, hanno avuto un moto d'orgoglio, battendo 1-0 la squadra di Scurto, vendicandosi del 3-0 subito a settembre a Trigoria. Il tecnico giallorosso, privo di Pisilli, oltre che dei vari Padula&co, ormai promossi in Primavera, passa dal consueto 4-3-3 al 4-2-3-1, con Koffi alle spalle di Gante, Joao Costa e Liburdi sulle fasce: nel primo tempo succede poco, giusto un paio di conclusioni alte, mentre Del Bello deve parare su Boni, che al 3' della ripresa prenderà anche la traversa, con deviazione decisiva del numero 1 giallorosso. Che stava per arrivare anche sul gol-partita, segnato da Anane con una deviazione sul secondo palo, su angolo battuto da Condello (talento romano, cresciuto nella Tor Tre Teste, e passato per le giovanili della Juve) e prolungato da Anut. Proprio su Condello Del Bello deve fare un altro paio di parate importanti, per tenere l'1-0: negli ultimi minuti Nava salva su Koffi, mentre Falasca si inserisce sul secondo palo su cross di Leo D'Alessio, ma manda sul fondo la palla dell'1-1.

Primavera: posticipo ok

È prima con ampio margine anche la Primavera, nonostante il ko interno (con rissa finale) col Napoli, che ha permesso all'Inter di arrivare a -5. Ieri, nel posticipo, il Cagliari, ha sprecato l'occasione per arrivare a -4: si è portato sul 2-1 a Verona, poi ha incassato il pari dell'ex Atalanta Grassi. Domenica alle 11 la Roma farà visita al Genoa: oggi si saprà l'entità della squalifica di Morichelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags: