Alberto De Rossi ha commentato ai microfoni di Roma Tv la sconfitta subita dalla sua Roma Primavera contro il Chievo. Ecco le sue dichiarazioni.

"Abbiamo subito troppo sotto la nostra porta, siamo stati poco lucidi. Abbiamo alimentato le loro speranze, loro sono stati bravi a colpirci, ma per esempio in un calcio d'angolo non abbiamo marcato come sappiamo. Benino nel primo tempo, abbiamo avuto tante occasioni senza sfruttarle. Mi è piaciuto l'atteggiamento ma siamo stati poco lucidi e determinati sotto le porte ed è stato decisivo. Buon secondo tempo, li abbiamo messi sotto, quasi recuperati e poi sono successe tante cose. I nostri calciatori oggi si sono comportati benissimo. Di solito quando si perde, riesco sempre ad apprezzare ugualmente le cose che accadono in campo, oggi invece ho apprezzato soltanto il comportamento dei miei giocatori, nient'altro, però ci può stare di incontrare determinate situazioni, dobbiamo fare esperienza anche di questo".

Tanti errori individuali.
"Oggi abbiamo concesso troppo, lo dice anche il risultato. Era una gara fondamentale per noi, venivamo da un ottimo momento ma probabilmente abbiamo sentito meno del necessario la partita".

Il carattere e la grinta sono da salvare?
"Assolutamente, i nostri ragazzi sono meravigliosi, abbiamo dei ragazzi educati, professionisti a tutto tondo e hanno una cultura che gli deriva dal passare tanti anni dentro Trigoria. Rispettano tutti, certe volte non vengono rispettati, però questa è un'aggravante per chi non ci rispetta, noi andiamo avanti a testa alta e fieri dei nostri comportamenti".

Ora testa al Napoli, c'è da mettere la stessa grinta vista oggi?
"Assolutamente, ci mancherebbe. Non ci ferma niente e nessuno, possiamo perdere ma ci rialzeremo. Andremo a valutare tutti gli errori e poi prepariamo la prossima gara".