C'erano ancora (fasi finali a parte) i numeri dall'1 all'11 nel campionato Primavera, dall'anno prossimo non ci saranno più: ieri la Lega ha pubblicato l'elenco delle numerazioni fisse, novità del 2021-22. C'è sempre stato il numero 10 nelle giovanili, ma nessuna maglia giallorossa aveva il nome scritto sopra, da quando Totti ha smesso: questo onore toccherà al fantasista italo-australiano Cristian Volpato, che ha un potenziale importante, ed è stato preso in procura proprio dalla CT10 Management, l'agenzia di procuratori creata da Francesco Totti. Il 9 lo ha preso Antonio Satriano, che si giocherà il posto di punta centrale con lo svedese Voelkerling Persson e con il ghanese Felix, rispettivamente numero 7 e numero 11. Il 5 sarà di Filippo Tripi, a conferma che scenderà in Primavera dopo il ritiro con Mourinho, il 6 di Feratovic, nella lista non c'è Riccardo Ciervo, che andrà a giocare, mentre sono stati inseriti Bove, Zalewski e Boer, che pure ben difficilmente giocheranno coi coetanei: hanno preso gli stessi numeri che hanno in prima squadra, 52, 59 e 63.

Messi in lista ben 16 ragazzi del 2004, incluso l'unico nuovo acquisto della lista, il difensore greco ex Empoli Keramitsis: a parte Mastrantonio, Faticanti, Missori e Olivares inizieranno con l'U18 di Scurto. Ci sono il centrocampista Scandurra e il portiere Marsili, reduci da una lunghissima serie di problemi fisici, manca il centrocampista Logrieco, in uscita: può andare alla Samp. Nessuna squadra ha assegnato il 20: lo prenderanno eventuali fuoriquota che scenderanno dalla prima squadra. Intanto ieri sono uscite le convocazioni dell'Italia U18 (per la Roma ci sono Mastrantonio, Missori, Falasca e Pagano, mentre Faticanti era già andato sotto età con l'U19) e dell'U20 (Bove e Riccardi, in attesa di sistemazione) ed è iniziato il campionato Primavera, con la vittoria 1-0 della Spal di Piccareta nell'anticipo sulla Samp: oggi 5 gare, domani alle 11 l'esordio dei giallorossi, in casa del Toro.