Romana, romanista e ora anche azzurra. La prima chiamata di Giada Greggi nella Nazionale di Milena Bertolini è arrivata come premio per la centrocampista che non fa che crescere esponenzialmente da due anni a questa parte. La numero 20 della Roma è stabilmente nel giro dell'Italia Under 17 e 19: ha esordito l'undici aprile 2015 e già dagli Europei U17 indossava la maglia numero 10 (nell'U19 invece c'era l'altra giallorossa Soffia a farle da capitano). Classe 2000, è in grado di garantire costanza e qualità al centrocampo di Betty Bavagnoli: lo ha fatto sin dalla prima stagione nella Serie A sotto l'egida della Figc, la prima della AS Roma. Titolare inamovibile nel 4-3-3 dell'annata chiusa al quarto posto in campionato, si sta già ritagliando i suoi spazi nella nuova Roma, quella di Manuela Giugliano e Andrine Hegerberg insieme a Bernauer.

Nella prima vittoria ottenuta in campionato contro la Fiorentina però, è stata proprio la prestazione di Greggi a trascinare le proprie compagne a dare più soluzioni in fase di costruzione di gioco, sbloccando il tanto potenziale della mediana romanista. Per questo il 2-0 inflitto al Gino Bozzi alla Fiorentina è anche molto merito suo. «Lavoriamo tutte insieme per un obiettivo - ha detto Bavagnoli in un bel video pubblicato dalla Roma in cui la coach annunciava la chiamata di Bertolini per Greggi - ed è naturale che lavorando insieme arrivino anche delle soddisfazioni personali». La centrocampista ha sorriso e poi ha abbracciato le compagne una per una, partendo da Bartoli (capitano e anche lei nelle 23 di Bertolini con Giugliano e Serturini). La ct azzurra si ritrova dunque a regalare la prima convocazione in carriera a una giocatrice della Roma per la terza volta in neanche 12 mesi: prima di Greggi, lo ha fatto con Serturini e poi con Bonfantini. "È una giocatrice che seguivo da un po': quando allenavo il Brescia avrei voluto portarla in squadra - ha detto di Greggi Milena Bertolini in conferenza stampa - aveva 16 anni e già aveva esordito in Serie A. È giovane ma ha tanta esperienza, in più ha qualità, dinamicità e talento".

Giada Greggi con la maglia numero 10 dell'Italia Under 17

Gli appuntamenti

Le quattro romaniste convocate prenderanno parte al ritiro cominciato ieri sera al Mancini Park Hotel di Roma in vista delle due sfide di qualificazione verso Euro2021. Il 2 ottobre partiranno per Malta per la prima delle due gare in programma, con calcio d'inizio fissato per le 17.30 di due giorni dopo. Sabato 5 ottobre sarà per le Azzurre una giornata di viaggio: dopo l'allenamento mattutino post partita, voleranno verso Roma nel tardo pomeriggio, per poi ripartire dalla Capitale alla volta di Palermo poco prima delle 22. Lì la squadra di Bertolini affronterà la Bosnia alle 17.30 dell'8 ottobre allo stadio Renzo Barbera. Dopo le due vittorie ottenute contro Israele e Georgia, l'Italia vuole continuare a passo spedito: ora per farlo c'è anche una Giada Greggi in più.