Per rispondere al successo del Sassuolo, per continuare la striscia record di vittorie e per sfruttare l'inatteso passo falso della Juventus. Oggi la Roma Femminile scende in campo alle 12.30 in trasferta contro il Napoli per la 13ª giornata di Serie A Timvision. Superata (almeno per ora) l'emergenza Covid nello spogliatoio (negativizzate tutte le calciatrici tranne Thaisa), c'è ancora qualche assenza da fronteggiare per il tecnico Spugna, al ritorno in panchina. Resteranno fuori ancora a lungo Bartoli e Ciccotti (ma sono comunque partite con la squadra), mentre Soffia non è stata convocata perché sta ancora ritrovando la miglior condizione dopo lo stop per il virus. La scorsa settimana il tecnico ha ovviato alle defezioni anche grazie all'impatto di giovani come Bergersen e Petrara: «Sono state un paio di settimane complicate - ha dichiarato l'allenatore ai canali ufficiali del club - e mi sento di dire grazie a tutti perché hanno lavorato in maniera spettacolare, anche le ragazzine della Primavera hanno dato un contributo importante sia durante gli allenamenti in settimana sia durante le partite, sono state determinanti». Difficile che le giovani possano scendere in campo dal 1', ma non è da escludere che vengano impiegate a partita in corso. Il Napoli arriva dal pareggio a Milano contro l'Inter e lotta per evitare la retrocessione e Spugna non vuole sottovalutarlo: «Hanno calciatrici importanti, per cui sarà una battaglia, una partita comunque non facile dove giocarci le nostre possibilità. Dobbiamo fare tre punti e continuare questo trend positivo per mantenere la classifica. La vittoria di sabato ha dato un messaggio di grande mentalità ma non possiamo rallentare».
L'allenatore giallorosso, alla luce delle assenze, è quasi costretto a schierare nuovamente la difesa a 3 con Di Guglielmo, Linari e Pettenuzzo mentre i recuperi a centrocampo e in attacco danno qualche alternativa in più: con Haavi e Serturini sugli esterni, al centro possibile rientro dal 1' sia per Bernauer sia per Andressa vicino a Giugliano. È tornata anche Glionna, che può giocare sulla fascia o da comprimaria in attacco con Pirone o Lazaro. La gara sarà trasmessa in diretta su Timvision.