Adesso è un'altra storia. Quando la Roma Femminile ha affrontato la Juventus per la prima volta non c'è stata partita. Il 4-0 subito al Tre Fontane aveva messo in luce tutte le differenze tra un gruppo già vincente come quello di Rita Guarino e una nuova realtà fatta di giocatrici giovani e legami da consolidare. Adesso è un'altra storia perché le giallorosse che sfideranno la capolista oggi alle 12.30 hanno alle spalle un girone di esperienza e determinazione.

La quarta giornata di ritorno è quel banco di prova che serve alle ragazze di Bavagnoli per confermare una crescita che, per ora, vale il quarto posto in classifica e un piede in semifinale di Coppa Italia. All'andata la Roma è arrivata all'incontro con la Juve ancora ferma a zero punti, ora invece l'ultimo risultato negativo risale alla sconfitta contro il Milan di inizio dicembre. Nel 2019 poi, le giallorosse contano solo vittorie, tra partite dominate (il 5-0 in casa del Tavagnacco) e rimonte all'ultimo secondo (contro il Sassuolo in 10 e contro il Verona). Bastano queste statistiche a dare alla squadra di Bavagnoli una consapevolezza del tutto diversa, da mettere in campo allo Juventus Centre di Vinovo.

L'allenatrice dovrà fare a meno di Carter, Ciccotti e Cunsolo, per il resto ci si aspetta l'11 ideale. Davanti ai pali di Pipitone c'è il solito ballottaggio tra le centrali "intercambiabili" con Lipman e Di Criscio favorite per una maglia da titolare e le ali coperte da Soffia e capitan Bartoli. A centrocampo va Bernauer da regista, Simonetti e Coluccini si giocano il ruolo di mezzala destra e Greggi è inamovibile a sinistra. Gli esterni d'attacco sono un punto di forza delle giallorosse, Bonfantini va a destra e Serturini, miglior marcatrice della squadra con 8 gol, sul versante mancino. L'unico dubbio riguarda il centravanti: sia Pugnali che Piemonte hanno segnato in Coppa Italia e stanno trovando la condizione ottimale. L'allenatrice deciderà nella riunione tecnica che precederà la partita in mattinata. La sfida sarà trasmessa in esclusiva su Sky Sport Serie A. Sarà Juventus-Roma e sarà difficile, ma adesso è un'altra storia.