Attenzione golosoni e puristi della cucina! Pare che una delle più famose ed apprezzate ricette italiane non sia poi così italiana. La carbonara, vanto della cucina romanesca, sembra essere stata inventata dagli americani. Un bel problema, visto che fino ad oggi questa ricetta ha conquistato tutti i palati dell'italica penisola e non solo.

Infatti pare che la carbonara sia stata inventata dai soldati americani durante la seconda guerra mondiale.

QUESTO WEEKEND FESTIVAL DELL'ARANCINA A ROMA >>

Le origini di uno dei piatti più famosi sulle tavole degli italiani pare siano da attribuire a quella che tutti conosciamo come la ‘razione K', ideata dal biologo Ancel Keys che, durante la seconda guerra mondiale, suggerì di dotare ogni soldato di una scorta di tuorlo d'uovo liofilizzato, bacon e spaghetti, così da assicurare alle truppe un pasto nutriente, ricco di proteine e carboidrati.

Tutto questo ce lo svela Emilio Dente, storico ed archeologo della cucina, che si è ampiamente documentato in merito. In effetti, prima del 1944 non si hanno tracce della nota ricetta e nemmeno sul libro considerato il più autorevole in merito e cioè ‘La cucina romana' di Ada Boni , risalente al 1930, se ne fa menzione.

Insomma, pare che una delle ricette più leggendarie della nostra cucina sia in realtà dovuta all'ingegno dei soldati americani. I pareri, com'è ovvio, sono contrastanti e c'è chi proprio non riesce a digerire questa notizia.

Noi nel frattempo andiamo a buttare la pasta... Buona carbonara a tutti!

Articolo a cura di Funweek

Leggi anche: Spaghetti cacio e pepe, ecco qual è la ricetta originale