Strade chiuse, "Green zone", metal detector, 34 bus e un tram deviati, una stazione della metro fuori servizio. Oggi si corre l'ultima tappa del Giro d'Italia 2018 a Roma, un circuito da 11.5 chilometri dentro la Capitale tra monumenti e resti archeologici che verrà percorso ben dieci volte dai ciclisti e Roma si appresta ad accoglierla mettendo in atto una serie di disposizioni per la sicurezza. Romani e turisti potranno vedere da vicino le imprese dei grandi atleti, mentre ben 22 network mondiali trasmetteranno l'evento nel mondo con un coinvolgimento di 2035 media.

La partenza è prevista alle 15.55 nella zona dei Fori Imperiali, con l'arrivo nello stesso posto tra le 18.37 e le 18.53. La diretta tv sarà visibile dalle 15.30 su Rai Due, disponibile live web su Raiplay, e su Eurosport live dalle 15.45, visibile anche su Eurosport Player, Premium Play e Sky Go.

Per l'evento, che a Roma mancava dal 2009, è previsto un gran numero di spettatori lungo tutto il tracciato. Considerato il giorno festivo, e la posizione centrale del percorso, l'afflusso di turisti e cittadini sarà massivo. Per questo l'Ufficio di Gabinetto della Questura, secondo le direttive del Questore Marino, ha disposto una serie di misure di sicurezza per far sì che l'evento possa svolgersi senza criticità.

La "Green zone"

Il primo provvedimento è stato quello di istituire una grande area, denominata "Green zone" (mappa), all'interno della quale non sarà consentito lo svolgimento di pubbliche manifestazioni dalle 19 del 26 maggio fino a cessate esigenze del giorno 27. All'interno dell'area, tuttavia, sarà permessa la circolazione dei veicoli (ma non di quelli adibiti al trasporto merci), salvo ovviamente le vie del percorso ciclistico. Per entrare nella "Green zone" bisognerà passare per i metal detector. 

Dove assistere al passaggio dei ciclisti

Alle Terme di Caracalla è prevista l'area adibita al ritrovo e alla firma degli atleti, è previsto un Open Village per gli sponsor, mentre un'area hospitality è allestita nella zona dei Fori Imperiali.

Le vie interessate dal circuito, da cui poter assistere al passaggio dei ciclisti, sono: Via delle Terme di Caracalla, piazza di Porta Capena, via San Gregorio, via Celio Vibenna, piazza del Colosseo, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, vai Cesare Battisti, via IV Novembre, largo Magnanapoli, via XXIV maggio, via del Quirinale, via delle Quattro Fontane, piazza Barberini, via Sistina, via Trinità dei Monti, viale Gabriele ‘Annunzio, piazza del Popolo, via del Corso, piazza Venezia, via del Teatro Marcello, via Petroselli, piazza Bocca della Verità, via dei Cerchi, piazza di Porta Capena, largo Vittime del Terrorismo, viale Baccelli, largo Terme di Caracalla, viale Terme di Caracalla, piazza di Porta Capena, via San Gregorio, via Celio Vibenna, piazza del Colosseo, via dei Fori Imperiali.

Chiusa una stazione metro

Sarà chiusa, a partire dalle ore 12, la stazione delle metro Colosseo. Sarà sbarrato anche l'ingresso alla stazione Flaminio accanto a Porta del Popolo, ma la stazione sarà comunque funzionante e accessibile dagli ingressi. Tutte le altre stazioni metro saranno invece regolarmente funzionanti.

Deviazioni per 34 linee bus e per il tram 3

La maggior parte delle deviazioni e limitazioni dei percorsi degli autobus domenica si concentrerà nella fascia oraria tra le 12e le 20 circa e riguarderà le linee H, 40, 44F, 46, 51, 52, 53, 60, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 80, 81, 83, 85, 87, 130, 170, 190, 492, 671, 714, 715, 716, 780, 792, 916F e C3.

Per quel che riguarda le linee limitate, i bus 44, 715, 716 e 780 faranno temporaneamente capolinea a piazza di Monte Savello; quelli 46, 190 e 916F si fermeranno a via degli Astalli; la 60 non raggiungerà piazza Venezia fermandosi a Termini (in corrispondenza del capolinea della 223); le linee 52, 53, 63, 80 e 83 si fermeranno a piazza Barberini. Le linee 118, 160 e 628 saranno deviate da inizio a fine servizio. I tram della linea 3, dalle 10:20 circa e sino alle 20, viaggeranno solo tra Valle Giulia e Porta Maggiore.

Strade chiuse

Questo l'elenco delle strade chiuse: Piazzale Flaminio – via del Muro Torto – piazzale Brasile – corso d'Italia – via Piemonte – via Antonio Salandra – via Venti Settembre – via Vittorio Emanuele Orlando – via Romita – piazza della Repubblica – via Luigi Einaudi – piazza dei Cinquecento – via Cavour – piazza Esquilino – via Liberiana – via Merulana – piazza San Giovanni in Laterano – via dell'Amba Aradam – largo dell'Amba Aradam – piazza di Porta Metronia – piazzale Metronio – viale Metronio – via delle Mura Latine – viale di Porta Ardeatina – piazzale Ardeatino – viale di Porta Ardeatina – piazza di Porta San Paolo – via Marmorata – piazza dell'Emporio – Ponte Sublicio – lungotevere Aventino – Ponte Palatino – Lungotevere degli Alberteschi – Lungotevere degli Anguillara – Ponte Garibaldi – Lungotevere dei Vallati – Lungotevere dei Tebaldi – Lungotevere dei Sangallo – Lungotevere dei Fiorentini – Piazza Pasquale Paoli – Lungotevere degli Altoviti – Piazza di Ponte S.Angelo – Lungotevere Tor di Nona – Piazza Ponte Umberto I – Lungotevere Marzio – Lungotevere in Augusta – Lungotevere Arnaldo da Brescia – Via Luisa di Savoia – Piazzale Flaminio.