Una scorciatoia di sedici chilometri sui 42 previsti dal percorso della Maratona di Londra. Grazie a questo escamotage, Sabino Rinaldi, runner barese di 59 anni, nell'ultimo parziale è riuscito a superare il tempo del campione Olimpico Mo Farah, vincitore di ben 4 medaglie d'oro in carriera. Ma le bugie, si sa, hanno il fiato corto... pardon, le gambe corte e l'atleta senior tesserato con la Fidal è stato smascherato da un'inchiesta del Times. Il quotidiano britannico ha inchiodato lui e altri tre atleti che hanno usato questo stratagemma per tagliare il percorso, pubblicando le prove in un articolo uscito sabato scorso. Interpellato dai cronisti inglesi, Rinaldi ha detto di essere andato lì per divertirsi e di non aver guardato l'orologio.