Paulo Fonseca risponde alle domande dei giornalisti alla vigilia di Inter-Roma. L'importante gara di San Siro andrà in scena alle 20.45. Ecco le anticipazioni date dall'allenatore giallorosso.

Dzeko come sta?
"Dzeko si è allenato con noi oggi ed è pronto per giocare. Oggi però non voglio parlare della formazione".

Cosa teme più dell'Inter?
"Per prima cosa Conte è un grandissimo allenatore, molto bravo. Loro sono in un grande momento, hanno un'idea di gioco molto caratteristica e ben lavorata. Sarà sicuramente una partita molto difficile".

Kluivert? Chi sta meglio tra Perotti e Miki?
"Sia Perotti che Miki stanno in buona condizione e sono pronti. Kluivert non ha nessun problema, gli esami sono stati negativi, ma ha fastidio e non giocherà".

Santon può giocare tre partite in una settimana?
"Santon sta giocando molto bene. Ha fatto due partite molto buone. Può giocarne tre di fila, ma in quella posizione abbiamo anche Spinazzola e Florenzi. Gioca solo uno".

L'Inter gioca a tre in difesa. Quali le sue contromisure?
"Le difficoltà sono tanti, l'Inter è forte in tutte le fasi di gioco. Iniziano la costruzione con tre difensori centrali ma hanno una dinamica molto interessante e forte. Noi abbiamo affrontato spesso avversari con la difesa a tre, non è una cosa nuova".

Visti gli scontri della giornata, potete ambire a qualcosa di più alto in classifica?
"Io l'unica cosa che vedo è che domani dobbiamo giocare contro una squadra molto forte. Io dico sempre la stessa cosa ed è la verità: per me conta di più la nostra partita, domani contro l'Inter, non mi interessa cosa succede nelle altre".

Domani esame importante per lei?
"Questa è la partita che vogliamo sempre giocare, contro queste squadre. Per me e per la squadra è una grande opportunità di mostrare che siamo in un buon momento. Giochiamo contro una delle migliori squadre italiane, in un grande stadio, ma per me non è speciale".

Dzeko giocherà? Florenzi lo vede anche in alto al posto di Kluivert?
"Se proprio devo risponderti, ti dico che Dzeko non gioca domani (ride, ndr). Florenzi è un'alternativa anche per Kluivert".

Si sente di ringraziare Conte di aver rifiutato la Roma?
"Io non parlo del passato. Per me è un onore se hanno parlato di Conte per la Roma e ora ci sono io. Un onore".

Come si difende contro l'Inter?
"Con coraggio. Abbiamo preparato la partita con grande attenzione. I due attaccanti dell'Inter sono molto forti ma con rigore difensivo e coraggio si difendono. Abbiamo preparato molte situazioni che pensiamo essere nel gioco dell'Inter".

Qual è il suo rapporto con la città e i tifosi? E sul titolo del Corriere dello Sport?
"Non sono parole molto felici. Ora dobbiamo avere molta attenzione di quando parliamo di questi temi di razzismo. Sono sicuro che l'intenzione non fosse di parlare in malo modo o con fini razzisti, però non sono parole felici. I nostri tifosi sono il meglio, fantastici. In ogni partite ne abbiamo tantissimi con la squadra. Mi piace molto l'appoggio dei nostri tifosi".

Soddisfatto dal rientro di Under?
"Cengiz deve migliorare. E' vero che non ha fatto una grande partita contro il Verona. E' stato infortunato, sta ritornando e deve migliorare tatticamente negli aspetti difensivi".