Non vede l'ora di indossare la maglia della Roma lo svizzero Granit Xhaka. Che, per chi si fosse distratto in questi ultimi giorni, è un giocatore che la Roma sta trattando con l'Arsenal, legittimo proprietario del cartellino visto che il centrocampita con i Gunners ha un contratto in corso valido ancora per due stagioni. Xhaka che sta preparando l'Europeo con la sua Nazionale, non si è certo nascosto dietro le parole, confermando l'interesse del club giallorosso. Aggiungendo pure di esserne molto onorato: «Questo mi rende orgoglioso. Certo che ho letto anche delle voci che mi riguardano. Ma ora sono concentrato al cento per cento sulla nazionale. Questo è più importante dell'Arsenal o delle voci. Ho altri due anni di contratto a Londra e all'Arsenal sanno cosa posso dare. Quando sarà il momento o dovremo parlare di un trasferimento, io ci sarò. Sinceramente non ho sentito cosa ha detto Mourinho. Ma questo mi rende orgoglioso. Tutti conoscono Mourinho, sanno cosa ha fatto in carriera. Mourinho sa come vincere titoli». Parole che ci sembrano chiarissime e che azzerano il problema di convincere il giocatore. C'è però da convincere l'Arsenal che per lo svizzero pare continui a chiedere oltre venti milioni di euro. Cifra ritenuta esagerata dalla Roma che è arrivata a tredici più bonus. Prospettando, però, pure la possibilità di inserire nell'affare Amadou Diawara, giocatore che in un recente passato il club inglese aveva chiesto. La prossima settimana potrebbe rivelarsi decisiva, anche perché il giocatore ha fatto sapere di voler conoscere dove giocherà la prossima stagione prima dell'inizio degli Europei.
Chi, invece, sicuramente giocherà ancora con la Roma è Mayoral. La società giallorossa, infatti, ha comunicato al Real Madrid, proprietario del cartellino, che eserciterà, in cambio di un milione, l'opzione per tenere in rosa il centravanti spagnolo ancora per dodici mesi. Alla fine dei quali deciderà se riscattarlo a venti milioni (ora ne avrebbe spesi quindici).
Sul fronte degli acquisti, infine, ci sono da registrare soprattutto smentite. In particolare relative ai nomi dei difensori centrali che negli ultimi giorni sono stati accostati alla Roma. Ovvero Boateng, Skriniar e Rudiger. Purtroppo per quest'ultimo aggiungiamo noi, vista la sua dichiarazione d'amore nei confronti della Roma con la Champions in mano.