Tornano tutti. I prestiti. Anche se fino a ieri soltanto il Leicester ha comunicato di non avere nessuna intenzione di riscattare Ünder (sul contratto del prestito era stata fissata la cifra di venticinque milioni per il riscatto del turco). Del resto che Cengiz fosse destinato a tornare a Trigoria, lo si era progressivamente capito nel corso della stagione visto che il club inglese (che in questa stagione ha vinto la Fa cup) lo ha utilizzato con il contagocce.

La cosa, quella del ritorno di tutti prestiti, non è che faccia piacere alla Roma e a Tiago Pinto. Visto che ci sarà ulteriore lavoro da fare per trovare nuovi acquirenti per Florenzi (Psg), Olsen (Everton), Kluivert (Lipsia), Nzonzi (Rennes) che poi sono i quattro nomi di peso destinati per ora a ripresentarsi a Trigoria. Nelle idee di Tiago Pinto dovevano essere i giocatori in grado di garantire un po' di cash (una cifra per i cinque ipotizzabile tra i quaranta e i cinquanta milioni) per arricchire il budget necessario per concretizzare il mercato in entrata.

Del resto era prevedibile che sarebbero tornati tutti visto che solo per Florenzi era stato fissato un diritto di riscatto a nove milioni. Diritto che, considerando anche che la cifra non è di quelle che possono spaventare l'emiro proprietario del club parigino, si pensava sarebbe stato esercitato. E invece pare proprio che l'ex Capitano della Roma sia destinato a rifare le valigie con destinazione la sua Vitinia. Ma non per Trigoria. Perché è molto probabile che saluti definitivamente la Roma. Anche, se non soprattutto, per volere del giocatore che considera, in ogni caso, chiusa la sua storia in giallorosso. A meno che non intervenga Mourinho con tutto il suo carisma. Difficile che succeda però. E allora il procuratore del giocatore, Alessandro Lucci, sta lavorando già da tempo per trovare una nuova sistemazione al suo assistito. Scoprendo che l'Inter di Simone Inzaghi (confessiamo: scriverlo ci regala un piacevole sorriso) vorrebbe portare Florenzi ad Appiano Gentile. La valutazione che la Roma fa del cartellino del giocatore è comunque sicuramente superiore ai nove milioni (che poi erano dieci considerando il milione incassato per il prestito annuale) che erano stati pattuiti con il Psg. Non è da escludere, nel momento che si concretizzasse la trattativa, che si possa materializzare uno scambio (D'Ambrosio?).

Per gli altri prestiti, c'è da ricordare come soltanto il Lipsia abbia mandato timidi segnali per acquistare Justin Kluivert (che rimarrebbe volentieri in Bundesliga). Sarebbe stata formulata un'offerta da dodici milioni per il giovane oranje, cifra però che la Roma ritiene troppo bassa. Anche perché l'olandese a Mourinho non dispiace per niente. Nessun segnale, invece, è arrivato dall'Everton per Olsen e dal Rennes per Nzonzi. Speriamo bene.