Dalle parole ai fatti. La Fifa passa all'azione e ieri, durante una riunione a Londra, la "FIFA Football Stakeholders Committee" ha iniziato a discutere i termini di una riforma molto importante delle regole sul calciomercato, dando il via libera a un pacchetto di riforme che riguarderà soprattutto i prestiti dei calciatori le commissioni per gli agenti, cui verranno applicate delle limitazioni. Al vaglio del "Consiglio Fifa", ci sarà anche la creazione di una "clearing house" per i trasferimenti con l'obiettivo di proteggere l'integrità del calcio ed evitare comportamenti fraudolenti. La Fifa ha inoltre creato la "Task Force Transfer System" per discutere ulteriori misure per migliorare il sistema dei trasferimenti. "Abbiamo invitato tutti al tavolo della discussione e tutti gli attori dell'industria del calcio hanno capito che c'è la necessità di agire con queste proposte di riforme. E' un primo step significativo verso il raggiungimento di una maggiore trasparenza, di un effettivo rinforzo delle regole che portano ai club milioni in contributi di solidarietà, di uno sviluppo della questione agenti, dei prestiti dei giocatori e altri aspetti chiave del sistema dei trasferimenti", si legge su un comunicato del presidente della Fifa Gianni Infantino.