Più di un'idea. Lo scambio Diawara-Torreira fra Roma e Arsenal può decollare. I rapporti tra le due società, favoriti dalla mediazione di Raiola che prima della fine della stagione aveva sistemato la questione Mkhitaryan (svincolato e d'accordo con la Roma per proseguire insieme), sono ottimi. I due club hanno anche trattato a lungo Justin Kluivert prima di trovare la quadra su Micki. Ora per l'olandese la situazione è in stand-by, ma si chiacchiera di uno scambio che converrebbe a tutti, se verranno applicate le giuste valutazioni ai due calciatori. Diawara attualmente è a bilancio a 17 milioni, mentre Torreira pesa su quello dei Gunners molto meno, avendo già due anni di ammortamento alle spalle (fu pagato 30 milioni pagabili in tre rate da 10).

A Londra vorrebbero Thomas dell'Atletico Madrid, ma gli spagnoli vogliono 50 milioni. L'agente di Torreira ha fatto sapere che il suo assistito vuole andare via (tornerebbe in Italia volentieri dopo l'esperienza alla Samp per un salto di qualità). C'è un'offerta interessante della Fiorentina, che però non può spingersi oltre un prestito con diritto di riscatto. Inoltre la prospettiva Roma sarebbe più appetibile per il giocatore. L'operazione però deve ancora prendere forma. Sul fronte Juan Jesus, dopo i rumors relativi al Genoa, c'è stato un sondaggio del Cagliari per il brasiliano (che ieri si è improvvisato meccanico sui social insieme al connazionale Ibanez), dove ritroverebbe Eusebio Di Francesco, con cui aveva stabilito un ottimo rapporto a Roma, e, se resterà in Sardegna, Radja Nainggolan.