Petrachi batte cinque. Acquisti. Dopo Diawara, Spinazzola, Pau Lopez e Mancini, signore e signori ecco a voi Jordan Veretout, francese, anni ventisei, centrocampista di lotta e movimento, uno che quando c'è da mettere il piede è meglio che lo togliate voi, ma soprattutto è un giocatore che ha caratteristiche tecniche, tattiche e agonistiche che mancano al resto dei mediani, registi, trequartisti che formano il reparto nel cuore della squadra.

La chiusura

La trattativa tra Roma e Fiorentina, si è sbloccata dopo una nottata di contatti, per poi trapelare nelle prime ore di ieri mattina. Del resto non è stata una sorpresa perché tutti i sussurri di mercato avevano fatto capire che tra i due club ballavano non più di due milioni di euro, cioè la Roma offriva sedici milioni più due di bonus, la Fiorentina ne chiedeva due in più come parte fissa. L'accordo, anche se al momento non sono state comunicate le cifre ufficiali, dovrebbe essere stato siglato sulla base di un prestito di un milione, più obbligo di riscatto a sedici milioni, più altri due di bonus, una buona parte di questi facilmente raggiungibili. Non siamo a conoscenza di eventuali percentuali che la Roma dovrà dare in futuro in caso di una futura rivendita del centrocampista francese. Quindi, tutto fatto. Tra i due club. Ma, come ormai sapete bene, nelle trattative calcistiche bisogna essere sempre in tre a dire sì, altrimenti nessuna fumata bianca. In questo caso non era tanto Veretout a puntare i piedi, quando il suo procuratore, Mario Giuffredi. Ovvero ieri in giornata non c'era ancora l'accordo economico sulle commissioni che dovrà incassare il manager del francese.

E quante mai potevano queste commissioni? Non poche. E alla base c'è pure un motivo che proviamo a spiegare. Giuffredi non era il procuratore di Veretout quando il ragazzo arrivò alla Fiorentina, acquistato dall'Aston Villa. Per prenderne la procura, il manager ha pagato una penale da un milione. E questa penale, come si può facilmente immaginare, ha avuto il suo peso nella trattativa tra Giuffredi e la Roma. Tra le parti c'è stata una discussione molto prolungata, ma poi ieri sera, intorno alle ventuno, la situazione si è definitivamente sbloccata, accordo trovato, Jordan Veretout è un giocatore (contratto di cinque anni) della Roma. Il francese a breve giro di posta è atteso a Roma per le visite mediche, possibile che già oggi si presenti a Villa Stuart. L'accordo trovato con Giuffredi, potrebbe anche nascondere un eventuale altro affare con un giocatore del procuratore, ovvero l'albanese Hysay in uscita dal Napoli (sempre che, sia chiaro, Florenzi dovesse essere venduto).