La settimana di Veretout, Mancini e, chissà, pure Alderweireld. Il ds Petrachi oggi tornerà dal fine settimana trascorso nel suo Salento (non è escluso che possa essersi incontrato con il presidente Pallotta che da quelle parti sta trascorrendo alcuni giorni di vacanza). Avrà come obiettivo quello di provare a stringere almeno due-tre delle operazioni che ha portato avanti nelle ultime settimane con la fattiva collaborazione di Franco Baldini, cosa che al nuovo direttore sportivo romanista tutto fa meno che dispiacere. Lavoro da fare ce ne è ancora molto e Petrachi vuole cercare di favorire il più possibile il lavoro di Fonseca garantendogli in tempi brevi altri due-tre giocatori.

Veretout

Sono ormai giorni che il centrocampista francese della Fiorentina, è palleggiato tra Roma e Milan. Andrà via dai viola, tanto è vero che non è partito per la tournè americana della squadra di Montella, ma la situazione al momento è tuttaltro che indirizzata in un senso o nell'altro. Pare infatti che la Roma, su precisa indicazione di Fonseca che ha votato con una certa decisione per il francese come giocatore gradito per il suo centrocampo, abbia alzato la sua offerta per il cartellino a venti milioni più bonus, ovvero molto vicina alla richiesta dei viola che sembra non vogliano scendere sotto i venticinque milioni, ben felici che sul loro giocatore ci siano due squadre (forse tre perché pure il Napoli non si può dare per uscito di scena) pronte a sfidarsi a suon di rilanci. Oggi dovrebbe esserci un nuovo contatto tra la Roma e la Fiorentina per cercare di arrivare alla fumata bianca, ma c'è già qualcuno che è pronto a giurare per un nuovo rilancio milanista. A Trigoria sono convinti che il francese preferisca il giallorosso, ma in queste vicende è preferibile non avere certezze. In alternativa la Roma sta trattando l'argentino Almendra del Boca Juniors con il presidente del club argentino che oggi dovrebbe sbarcare in Italia. In terza battuta ci sarebbe anche Seri che non a caso le voci di mercato dicono nel mirino sia di Roma che di Milan.

Mancini

Dovessimo puntare un euro su chi sarà il quarto acquisto ufficiale della Roma, lo metteremmo su Gianluca Mancini, il giovane centrale difensivo dell'Atalanta che la Roma sta trattando dal gennaio scorso (all'epoca mancò pochissimo al suo trasferimento in giallorosso). Domani, per quello che sappiamo, è previsto infatti l'incontro tra le due società per definire gli ultimi dettagli di un accordo che a grandi linee è già stato trovato. Mancini si farà con la formula del prestito con obbligo di riscatto e un pagamento dilazionabile in quattro-cinque anni.

Alderweireld

Nonostante la fumata nera del primo incontro con il Tottenham, la pista che porta al nazionale belga Toby Alderweireld è ancora in piedi. Oggi a Londra è previsto un nuovo contatto tra i club con Franco Baldini protagonista. Il consulente del presidente stavolta si presenterà sapendo che il difensore alla Roma ha già detto sì, pronto a trasferirsi a Trigoria a fronte di un contratto quadriennale (con gli Spurs va in scadenza il prossimo trenta giugno). L'obiettivo è limare i venticinque milioni della richiesta del Tottenham. Non è facile ma il sì del giocatore, può avere un ruolo determinante nella vicenda.