Gianluca Petrachi è il nuovo direttore sportivo della Roma. Un comunicato della Roma, come previsto, lo ha ufficializzato nel primo pomeriggio di ieri. Contratto di tre anni, scadenza 2022. Sancite da parole che non possono sorprendere nessuno: «Sono contento di dare il benvenuto a Gianluca nel nostro team. Sono certo che con la sua competenza rappresenterà una risorsa importante all'interno del management dell'AS Roma», queste le parole dell'ad Guido Fienga. Alle quali hanno fatto eco quelle del nuovo ds: «La Roma rappresenta per me un'avventura ambiziosa e incredibilmente stimolante. Conosco bene le aspettative di un club e di una piazza così importanti, proprio per questo ho accettato immediatamente questa sfida». Insomma, parole già sentite. Per Petrachi, peraltro, il primo giorno da ds della Roma, non è che sia stato un successo, visto che la prima operazione molto probabilmente sarà la cessione di El Shaarawy. Ma questo è niente o quasi, rispetto a una voce che arriva da Torino. Voce, se dovesse concretizzarsi, che ai tifosi che hanno i capelli bianchi farebbe tornare in mente i tempi della cessione alla Juventus di Capello, Landini e Spinosi.

Offensiva Juventus

Dunque le cose starebbero così: la Juventus avrebbe offerto alla Roma i cartellini di Higuain, Perin e Spinazzola, chiedendo in cambio, più o meno alla pari, Zaniolo e Luca Pellegrini. Boom. A oggi è un'operazione che ha un margine di riuscita davvero limitato, ma la vecchia signora quando si muove non è abituata a mollare la presa. È un'offerta, quella della Juventus, che nasce soprattutto dalla necessità di liberarsi di Higuain che a Torino non vogliono più, anche se adesso sulla panchina bianconera si è seduto Maurizio Sarri. Ma, a dar retta alle voci che arrivano da Torino, sarebbe proprio l'argentino, Roma a parte, l'ostacolo maggiore a un approfondimento della questione visto che non vorrebbe trasferirsi in giallorosso (e questo per quanto ci riguarda già basterebbe per chiuderla qui). In più c'è il problemone dell'ingaggio dello stipendio del Pipita che ne prende circa nove netti a stagione. In ogni caso siamo soltanto a un abbozzo di trattativa, si vedrà nei prossimi giorni se potrà avere uno sbocco, sperando che la Roma valuti pure il fatto che cedendo i due ragazzi si priverebbe di una parte del suo futuro.

Vicino Diawara

Prosegue il faccia a faccia con il Napoli per Manolas. La Roma continua a volere, giustamente, l'intera clausola che dice trentasei milioni. Lo sblocco potrebbe arrivare con il trasferimento di Diawara a Trigoria. E in questo senso sono stati fatti passi in avanti con il guineano che ha detto sì alla Roma. Ma c'è da trovare l'intesa con De Laurentiis a proposito della valutazione del cartellino del giocatore, anche se c'è da dire che le parti si sarebbero parecchio avvicinate. Non altrettanto, invece, si può dire per Dzeko. L'offerta dell'Inter è ritenuta ancora bassa. E allora il bosniaco deve ancora attendere.