le trattative

Calciomercato: Dopo l'ufficialità di Celik, Solbakken avanza

Per il turco ancora qualche giorno di vacanza, poi volerà in Portogallo. Sul norvegese anche Napoli e Galatasaray, ma è d’accordo con la Roma

Ola Solbakken esulta dopo il gol all'Olimpico (Getty Images)

Ola Solbakken esulta dopo il gol all'Olimpico (Getty Images)

05 Luglio 2022 - 05:00

Celik è romanista. Solbakken potrebbe diventarlo. Entrambi nelle ultime ore hanno respirato l'aria della Capitale. Il turco ha firmato col club giallorosso, dopo l'arrivo del giocatore nella stessa giornata del ritorno a casa di José Mourinho e le visite mediche svolte domenica a Villa Stuart. Poi, come gli altri nazionali, anche Zeki beneficerà di qualche altro giorno di vacanza per poi raggiungere il Portogallo.

Per quanto riguarda Ola Solbakken, invece, la situazione è un po' diversa. Il norvegese che ha segnato alla Roma nell'ultima Conference League con il tanto "odiato" Bodø/Glimt, ha un accordo di massima con Tiago Pinto. La Roma l'ha "opzionato" già da qualche tempo e per arrivare alla quadra con il club di appartenenza non ci dovrebbero essere troppi problemi vista la volontà del giocatore. I norvegesi vorrebbero liberare l'esterno d'attacco solo dopo la doppia sfida dei preliminari di Champions League contro il KÍ Klaksvík. Tuttavia Ola può già firmare con chi vuole perché è in scadenza al 31 dicembre 2022, ma non andrà allo scontro con i gialloneri. La Roma lo tessererebbe subito, specialmente perché in partenza tra gli esterni c'è Carles Perez (più che El Shaarawy, almeno per ora) che ha estimatori in Spagna. La visita di Solbakken a Roma, quindi, è servita per fare dei passi avanti, non giganteschi (perché Pinto vorrebbe prima vendere), e per confermare al giocatore le intenzioni della squadra di Mou. Soprattutto perché Galatasaray e Napoli ci stanno provando. Con gli azzurri che sarebbero la seconda opzione in termini di gradimento per l'ala destra del Bodø. Ma anche De Laurentiis deve sfoltire prima di comprare. Dunque la Roma resta avanti, ma - vecchio mantra del mercato - bisogna fare in fretta e sotto traccia (come non è riuscito, ad esempio, con lo sbarco del biondo norvegese a Ciampino).

Per il centrocampo continua a essere caldo il nome di Aouar, conteso anche dal Siviglia. Mourinho, nonostante Matic, vuole ancora opzioni a centrocampo. Per Frattesi si proverà a ridurre le pretese del Sassuolo, confidando nella volontà del calciatore, ma non si faranno follie. Ieri dalla Spagna è rimbalzata la notizia che Isco sarebbe vicino a firmare da svincolato con la Roma, ma per ora sono arrivate solo grosse smentite.
A proposito di voci, ancora, si infittiscono quelle su Zaniolo e la Juventus, con l'ipotesi di un prestito oneroso e obbligo di riscatto sulla base di 50 milioni: morale? Bisognerà aspettare, anche se la sensazione è che nessuno voglia andare alle calende greche, Mourinho soprattutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA