L'agente di Granit Xhaka, Marco Cenolli, ha parlato ai microfoni di calciomercato.it sulla trattativa tra Roma e Arsenal per il centrocampista svizzero. Queste le sue parole:

"Quando c'è una trattativa in ballo bisogna stare un po' nel gioco perché ci sta, non vi si può scappare. C'era una trattativa in corso, Arsenal e Roma parlavano quasi tutti i giorni e alla fine non sono riuscite a trovare l'accordo. Lui ha grandissimo rispetto della Roma e di Josè Mourinho, ma noi dobbiamo capire che lui ha ancora due anni di contratto con l'Arsenal e si trova benissimo a Londra. I Gunners hanno fatto la loro proposta che ha accontentato tutti e lui felicemente ha scelto di restare. C'è un po' di dispiacere per non essere approdato da Mourinho dopo essere stato suo vicino di casa. Se fosse andato alla Roma non sarebbe andato comunque in una piccola, magari possiamo andare in giallorosso fra quattro anni. C'erano altri club italiani, ma non si è concluso niente, il calcio in Italia non sta passando un gran momento dal punto di vista economica infatti non ci sono state super operazioni e nemmeno follie".