Non solo Dzeko. C'è anche Alessandro Florenzi avviato ai saluti definitivi. Pinto, infatti, sta trattando da un paio di giorni con il Milan (con l'ex ds giallorosso Ricky Massara) per il trasferimento dell'ex Capitano romanista. Il giocatore da subito ha detto sì considerando, da tempo, come la sua avventura in giallorosso sia finita, considerazione che poi è anche quella della Roma. La trattativa, dopo uno sprint iniziale, si è bloccata su una diversità di vedute tra i due club a proposito della formula per la cessione. Il Milan vorrebbe prendere Florenzi, sottolineando come si assumerebbe il peso di un contratto da quasi sei milioni lordi, con la formula del prestito più o meno gratuito e un diritto di riscatto tra i cinque e i sei milioni esercitabile dopo dodici mesi. Sono numeri che al club giallorosso potrebbero anche stare bene, tenendo presente pure il risparmio sullo stipendio, ma Pinto al club rossonero ha sottolineato che si può chiudere solo se il diritto si trasforma in obbligo di riscatto, magari camuffato con condizioni facilmente raggiungibili.

Le parti sembrano molto rigide sulle rispettive posizioni. Nei prossimi giorni torneranno a confrontarsi per vedere se sarà possibile trovare un punto d'incontro. Cosa che è comunque possibile. A meno che a sparigliare la situazione, non torni in scena il Siviglia, il primo club che si è fatto vivo per Florenzi. Monchi lo vorrebbe portare in Andalusia, ma deve trovare il cash per acquistare il cartellino. Però se gli fosse proposta la possibilità di un prestito con obbligo di riscatto tra dodici mesi, le cose potrebbero cambiare. Di sicuro oggi si può dire che Flo andrà via dalla Roma e stavolta molto probabilmente sarà in maniera definitiva, anche perché alla fine della prossima stagione entrerà nell'ultimo anno di contratto che ha con la Roma. Oltre alla cessione di Florenzi, nei ritagli di tempo che riesce ad avere a causa della questione attaccante, Pinto sta cercando di concretizzare pure qualche altra cessione. Una necessità per provare poi, oltre alla punta, ad andare a prendere il centrocampista richiesto da Mourinho. Oltre agli indesiderati, si sta cercando di trovare un acquirente per Diawara. In piedi ci sarebbe sempre il Wolverhampton (club in cui Jorge Mendes ha molti giocatori), ma il giocatore continua a dire no, spiegando che vuole rimanere per giocarsi le sue chance con Mourinho. In piedi ci sarebbe anche una pista qatariota per Nzonzi (un altro anno di contratto con la Roma per quasi sette milioni lordi). Al giocatore sarebbe arrivata un'offerta dall'Al Rayyan, la Roma se lo augura ma al momento a Trigoria non sono arrivate telefonate dal Qatar. Silenzio assoluto, invece, per quel che riguarda Pedro. Lo spagnolo ha avuto una mezza offerta dal Genoa ma per ora non sembra intenzionato a prenderla in considerazione.