Luiz, Nandez, Delaney: servono soldi per il centrocampista. Per incassarli, Pinto si è di nuovo concentrato sulle cessioni, sperando di dare un seguito alle partenze di Under, Pau Lopez e Kluivert. Il nome più indiziato, anche perchè la volontà è reciproca, è quello di Alessandro Florenzi. Alla sua cessione sta lavorando forte pure il suo procuratore Alessandro Lucci. Di sicuro si può dire che da qualche giorno per il giocatore si è fatto avanti il Siviglia (Monchi non ha smentito). Solo però, come ti sbagli, pure il club spagnolo prima di acquistare, dice el senor, ha l'esigenza di vendere, anche se la cosa si capisce poco visto che a ieri il saldo del mercato del Siviglia certificava un utile quasi di trenta milioni. Per Florenzi, inoltre, continua a circolare la voce di un suo trasferimento all'Inter nell'ambito di uno scambio con D'Ambrosio (c'è chi fa anche il nome di Brozovic) ma tutto questo, vista la questione Lukaku che sta occupando la dirigenza nerazzurra, minimo, nel caso, dovrà essere rinviato di qualche giorno.

E poi c'è Pedro. Lo spagnolo, senza fiatare e questa cosa merita una sottolineatura più che positiva, sta lavorando a Trigoria, ma il suo futuro è lontano dalla Roma. Il club vorrebbe che si sistemasse in Italia avendo così poi la possibilità di poter usufruire dei vantaggi fiscali del decreto crescita. In questo senso l'ipotesi più plausibile rimane il Genoa. Infine, Olsen, il portierone è sempre a Trigoria, in attesa che Lille, Rennes o West Ham formalizzino un'offerta per lui.