I dati numerici e statistici di questa prima giornata del Girone G della Champions League 2018/2019 condannano il rendimento esterno dei giallorossi nella massima competizione europea. La Roma, nelle ultime sei trasferte di Champions, ha raccolto solamente un pareggio (3-3 contro il Chelsea), subendo 5 sconfitte, registrando un passivo di almeno due reti in ogni gara

Inoltre, si denota una grande difficoltà nell'affrontare i blancos. Contro il Real Madrid la Roma ha perso cinque delle ultime sette gare, raccogliendo due vittorie nel doppio confronto degli ottavi di finali del 2008. In più, sono ben 30 i tiri subiti dalla Roma in questa partita: in Champions non accadeva da marzo 2016, anche in quell'occasione gli avversari dei giallorossi erano i galacticos del Real Madrid

La Roma non è riuscita a segnare al Bernabeu, nonostante 13 tiri: l'ultima volta che i giallorossi erano rimasti a secco in Champions la Roma perdeva in casa dell'Atletico Madrid (novembre 2017). Con 13 conclusioni tentate, la Roma non riusciva a segnare in Champions dal dicembre 2015 contro il Bate Borisov

La sconfitta al Bernabeu ha portato anche Edin Dzeko a toccare quota 50 presenze nella Champions League. Il gol segnato da Isco su punizione è il primo del talento spagnolo da calcio piazzato: una curiosità, era anche il suo primo tentativo.