Un pranzo per più di 30mila romanisti. Questi sono al momento gli spettatori previsti a poco più di 72 ore dal fischio d'inizio del lunch-match di domenica con il Chievo Verona. Gara che segnerà il ritorno in campo degli uomini di mister Di Francesco dopo la sosta per le nazionali e, contestualmente, quello di migliaia di tifosi sugli spalti dell'Olimpico pronti a spingere la squadra al successo. Il pareggio in rimonta nell'esordio stagionale con l'Atalanta non è piaciuto a nessuno, ma fa ormai parte del passato: il futuro si chiama Chievo Verona e una vittoria da ritrovare dopo la sconfitta di misura in casa del Milan, arrivata al quinto minuto di recupero. Come noto da diverse settimane, la Curva Sud Centrale e quella Laterale hanno fatto registrare il sold-out stagionale durante le fasi di prelazione e vendita libera della campagna abbonamenti. Campagna "Io ci sono" destinata a concludersi ufficialmente nella giornata di domani: ultime ore utili quindi per chi fosse interessato ad assicurarsi l'accesso non solo per la sfida di domenica alle 12.30, ma anche e soprattutto alle future diciassette gare casalinghe, unendosi così ai circa 23.500 presenti di diritto.

I posti rimasti

Restano a disposizione per il match contro il Chievo, quanto per eventuali nuovi abbonati, i settori: Distinti Sud, Curva Nord e le Tribune Tevere e Monte Mario. Seguendo le linee guida delle scorse stagioni, il settore Distinti Nord verrà messo in vendita esclusivamente in seguito al tutto esaurito registrato nell'omonimo ma opposto settore. Online, negli AS Roma Store, tramite Call Center, nelle ricevitorie abilitate Vivaticket oppure nei Ticket Office del Foro Italico e Villa Borghese: questi i punti vendita dove poter acquistare un biglietto per la partita contro il Chievo Verona. Oltre trentamila romanisti attendono così di abbandonare le comodità del pranzo domenicale per prendere in mano una sciarpa o una bandiera, desiderosi di dar vita ad un sostegno lungo novanta e più minuti.

Per la Champions

Nella serata di ieri, passando alla supersfida di mercoledì 19 sul campo del Real Madrid, è terminata la seconda fase dedicata ai titolari di un solo abbonamento tra quello di Serie A e quello per le tre gare interne del girone di Champions League. Esordio europeo dei giallorossi in casa dei campioni in carica che, per il momento, ha portato diverse centinaia di romanisti ad acquistare un tagliando per il 3° o 4° anello del Santiago Bernabeu. A partire dalle ore 8 odierne sarà infine la volta della vendita libera, con i tagliandi venduti secondo l'alternanza indicata dal club madrileno (75 euro per il 3° anello e 50 per il 4°). Biglietti obbligatoriamente nominativi, onde evitare scambi e cessioni, che possono così essere acquistati esclusivamente presso l'AS Roma Store di Via del Corso, previa consegna di un valido documento d'identità. Ultima fase che, infine, terminerà alle ore 14 di lunedì prossimo, ovvero a due giorni dal fischio d'inizio della gara, fissato per le 21. Sono circa 42mila, invece, i tifosi romanisti certi - con largo anticipo - di poter assistere alla sfida di ritorno con i campioni d'Europa in carica. Match in programma allo stadio Olimpico il prossimo 27 novembre. Tornando alle gare interne di campionato, invece, proseguono le vendite di tutte le rimanenti sfide casalinghe del 2018. Mercoledì 26 settembre alle 20.30 è in programma il match con il Frosinone, con i tagliandi di Curva Nord rivenduti al prezzo di 15 euro, mentre sabato 29 nell'insolita fascia oraria delle 15 andrà in scena l'atteso derby contro i biancocelesti. Con Curva, Distinti Nord e gli ingressi 2/4 della Tribuna Monte Mario dedicate alla tifoseria ospite, rimangono a disposizione solamente i tagliandi per le due Tribune. Dopo aver registrato il tutto esaurito anche in Distinti Sud, è stata così raggiunta quota 30mila. Tante sfide in programma e una sola costante: l'amore dei tifosi romanisti per i colori giallorossi.