Gonzalo Villar è un punto focale dell'Under 21 spagnola. Il centrocampista giallorosso in conferenza stampa ha raccontato la sua crescita alla Roma e il suo rapporto con Pedro. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni.

Cosa significa giocare nella Roma. In particolare con Pedro che ha grande esperienza.
"Giocare in club come la Roma è veramente una gran cosa, sono molto grato e sono arrivato qui molto pronto a ogni sfida. Giocare con Pedro è un piacere per qualsiasi ragazzo della nostra età che lo abbia visto nei trionfi con la Spagna del 2008, 2010 e 2012, è un sogno. Parla sempre con noi giovani e sta aiutando tanto me, Carles Perez e Borja Mayoral che prendiamo sempre i consigli che ci dà".

Hai detto che non ti piacciono i paragoni. Ascolti i pareri e gli elogi dei media?
"Cerco di non dare troppa attenzione a quello che si dice. Troppi elogi possono far male. Troppe critiche possono affondarti definitivamente quando vai male, io cerco di essere equilibrato".

Quali sono le differenze tattiche tra Spagna e Italia?
"Inizialmente si pensava che sia un gioco ultra difensivo e solo di catenaccio ma ho imparato che non è così. La grande differenza è che in Italia gran parte delle squadre gioca a cinque, con gli esterni. In Spagna si gioca più centralmente sempre a contatto con il pallone".