Nessun ulteriore strascico negativo: le cattive notizie di Roma-Napoli si fermano al risultato e i timori per le condizioni di Edin Dzeko (uscito dal campo con un fastidio al flessore) lasciano spazio a un sospiro di sollievo. Il bosniaco si è sottoposto a esami strumentali nel ritiro della sua nazionale - impegnata oggi contro la Finlandia - che hanno escluso lesioni. È stato lo stesso centravanti romanista nella conferenza stampa di ieri a rassicurare tutti sulla propria situazione fisica: «Sono in forma, pronto per giocare». Una buona notizia soprattutto per la Roma, già alle prese col recupero di Cristante (rientrato dalla convocazione in azzurro nel giro di poche ore dal suo arrivo a Coverciano per un fastidio al pube e subito sottoposto alle terapie del caso). E con quelli di Smalling, Veretout e Mkhitaryan, assenti nelle ultime settimane, ma da tempo annunciati a disposizione per la sfida in casa del Sassuolo, in calendario fra dieci giorni.

Il tempo per tornare abili e arruolati c'è in abbondanza con la sosta, anche se ieri tutti e tre hanno svolto ancora lavoro individuale. Come loro, anche Nicolò Zaniolo, che da tempo ha iniziato il countdown verso il rientro in gruppo. «Calm before the storm», ha scritto ieri su Instagram il numero 22. La calma prima della tempesta suona come un urlo di carica in vista di una settimana che può rivelarsi fondamentale per il suo futuro a medio-breve termine. Il gioiello giallorosso sarà visitato nelle prossime ore dal professor Fink per ottenere il lasciapassare definitivo ai carichi di lavoro propedeutici al pieno recupero. Come accaduto per altri lungodegenti in passato, è possibile che sia testato con la Primavera prima di riaggregarsi alla prima squadra. Se tutto andrà bene, potrebbe riassaggiare il clima partita nel match fra i ragazzi di Alberto De Rossi e i pari categoria della Fiorentina, in programma il 10 aprile. Ma qualsiasi scenario al momento è prematuro e la situazione necessita ancora di estrema cautela. La stessa che ha mostrato anche Frank de Boer, ex campione d'Europa con l'Ajax, nel commentare il sorteggio di Europa League. «Sono due squadre molto interessanti, sarà una sfida difficile per entrambe: la Roma, anche se non è in testa al campionato come l'Ajax, è fortissima», ha detto ai microfoni di Teleradiostereo. Infine menzione d'onore per Riccardo Calafiori, che è stato inserito dal sito Goal.com fra i 50 migliori Under 19 al mondo. Nella classifica guidata da Ansu Fati, il romanista è 31°.