Tra allenamenti e amichevoli, i giocatori giallorossi si rilassano con i videogiochi, ma non tutti vogliono giocare ai più famosi simulatori calcistici: alcuni romanisti preferiscono competere online negli sparatutto o alle battaglie reali del più celebre free-to-play, Fortnite, divenuto famoso grazie all'esultanza dell'attaccante francese dell'Atletico Madrid Antoine Griezman.

Ecco chi sono i tre romanisti più forti nei videogiochi, tre fenomeni del joystick che danno filo da torcere anche ai pro-player della squadra eSports della Roma:

Florenzi, il grande appassionato di FIFA

Alessandro Florenzi non ha mai nascosto la sua grande passione per i videogiochi, e in particolare per le simulazioni calcistiche. Oltre a essere polivalente in campo, Florenzi è anche molto bravo con il joystick in mano e, lo scorso anno, ha dato filo da torcere a Insa, il campione di FIFA che gioca per la Roma nella squadra eSports giallorossa. Non solo, in un'intervista al programma E poi c'è Cattelan, Florenzi ha ammesso che anni fa, mentre era in trasferta con l'Under 21, era persino andato a comprare un televisore per poter giocare alla PlayStation prima di una partita. 

Juan Jesus, l'asso di Tom Clancy's Rainbow Six Siege

Il difensore brasiliano Juan Jesus è un grandissimo giocatore dello sparatutto Tom Clancy's Rainbow Six Siege, il gioco Ubisoft che ha fatto parlare di sè per il sontuoso impianto multiplayer. Il brasiliano pubblica spesso foto su Instagram dei suoi punteggi, dimostrando di essere uno dei migliori giocatori in circolazione. Ieri, in particolare, il brasiliano ha pubblicato una story in cui dimostrava di aver chiaramente e nettamente dominato la partita, portando la sua squadra alla vittoria.

Ante Coric, il talento croato campione assoluto di Fortnite

Il nuovo acquisto della Roma, Ante Coric, sta impressionando i suoi compagni di squadra per le sue doti tecniche e la sua voglia di migliorare. Il centrocampista croato, giovane talento che la Roma ha prelevato dalla Dinamo Zagabria, è anche un campione assoluto nel famosissimo free-to-play di Epic Games, Fortnite. Gioca spesso con i suoi compagni di squadra, anche ad altri giochi (per esempio a Call of Duty con Cristante), ma è insuperabile in Fortnite, anche grazie al lungo allenamento che risale ai tempi della Dinamo, dove "Tutti giocano". Anche con Coric, Insa non ha avuto certo vita facile.