Lesione al flessore della coscia sinistra. Questo l'esito degli esami cui si è sottoposto ieri Chris Smalling. Non è un periodo fortunato per il centrale inglese, già fermato due volte da problemi al ginocchio in questa stagione e ora di nuovo ko dopo il guaio muscolare rimediato all'inizio del match contro il Verona. Il numero 6 resterà dunque fuori dalla lista dei convocati per la trasferta di Torino con la Juventus, in attesa di nuovi controlli che si svolgeranno nella prossima settimana.

Il difensore entra comunque a far parte dell'elenco consegnato ieri sera dalla Roma alla Uefa per la fase a eliminazione diretta dell'Europa League. Mentre escono gli altri due centrali Jesus e Fazio, presenti nel girone, ma ormai ai margini del gruppo (anche in campionato non sono stati convocati nelle ultime due giornate). I due posti lasciati vacanti saranno occupati da due ritorni nella sessione invernale di mercato: a quello scontato di El Shaarawy si aggiunge l'altro meno prevedibile del terzo portiere Fuzato. Escluso invece il neo-acquisto Reynolds, per la cui riatletizzazione si è deciso di puntare sul campionato, dove l'ambientamento del diciannovenne americano può avvenire con maggiore gradualità rispetto a gare da dentro o fuori. In Europa serve anche l'esperienza, come quella di Edin Dzeko, che nelle coppe europee è già stato trascinatore e al di là degli screzi con Fonseca, resta un elemento fondamentale. Non è stata pubblicata la lista "B", della quale può sempre far parte Zaniolo, come qualsiasi altro nato dal 1999 con almeno due anni di militanza in giallorosso.