Le parole di Kevin Strootman ai microfoni di Roma TV: "Adesso a Trigoria abbiamo tutto per fare bene gli allenamenti e siamo contenti di fare il ritiro qui. Hanno rifatto le stanze e i campi, stiamo molto bene qui. E' importante allenarsi tutti insieme rispetto all'anno scorso quando siamo andati subito in America e abbiamo fatto le amichevoli contro PSG e Tottenham. Così è diverso, possiamo lavorare subito tutti insieme, tranne 4 giocatori che comunque avranno solo 3 settimane di vacanza e non avranno tanto bisogno di allenarsi come noi. Avevamo una vacanza abbastanza lunga perché anche l'Olanda non è andata al mondiale come l'Italia. Abbiamo recuperato bene e abbiamo tanta energia, anche i miei compagni, recuperiamo velocemente, possiamo spingere e lavoriamo forte. Dobbiamo essere pronti fra 6 settimane. E' molto importante per la prima settimana di ritiro. Io mi sento bene, devo migliorare come tutti gli altri, ma stiamo facendo un buon lavoro".

"Il rapporto con i nuovi giocatori? Se arriva un giocatore nuovo va aiutato, anche perché il mister chiede cose nuove che magari non capiscono subito e ad alcuni devo fare anche da traduttore perché non sanno l'italiano. I nuovi acquisti possono e devono aiutare la squadra. Kluivert, un altro olandese, è un attaccante e in campo fa le sue cose, non deve imparare tanto, ed è molto importante. I nuovi arrivati sono uno stimolo e un miglioramento per la squadra, quest'anno sono in 10 e sono importanti se vogliamo andare avanti. 

Il rapporto con Manolas? Lui è importante per noi e per la difesa e vuole sempre vincere, anche se ogni volta che non vince ha una scusa, ma dà sempre tutto. Ogni tanto lo prendiamo in giro perché appena lo tocchi non è una gran cosa, ma continua a fare l'allenamento e lui rompe su tutto, non solo in campo, ma anche a colazione, a cena, forse solo a pranzo non rompe (ride n.d.r.), ma anche lui come me ha vinto tutte e 3 le partitelle di allenamento".

"Se mi piace lavorare in palestra? Vedo tanti giocatori in palestra che fanno lavoro in più, io devo fare un po' di più come sapete. Mi devo preparare molto bene per allenamenti e partite e sono abituato a questo. Se voglio migliorare e giocare come l'anno scorso 40 partite devo fare questo". Il Real Madrid non ha vinto lo scorso campionato con CR7? Si ma la Champions si. Per la prossima stagione conterà lo spirito della squadra e come giochiamo insieme. Un giocatore può fare la differenza, ma non per tutto il campionato perché è più importante la squadra. Ronaldo alla Juve è buono per il campionato italiano e ci sono tante squadre che possono lottare per lo Scudetto. Noi vediamo partita per partita senza parlare. Dobbiamo iniziare bene, prepararci bene per essere pronti, conta questo. Poi vedremo in campo se possiamo lottare per cose importanti o meno".

"Se Italia e Olanda potevano fare bene al Mondiale? "Non si sono qualificate, quindi è inutile parlare. E' un mondiale diverso perché tante squadre forti sono uscite presto. Sono contento per la Croazia e Jedvaj a cui ho scritto, ancora non ha giocato ma spero che entri in finale. Contro la Francia sarà una bella partita e vediamo chi vince. L'abbraccio di oggi al Tre Fontane? In genere i tifosi possono vederci a Pinzolo, qui è diverso ma finalmente ritroviamo i tifosi perché noi abbiamo bisogno di loro".