Dopo un altro gol e un'altra vittoria della Roma, Mkhitaryan ha parlato ai microfoni dei giornalisti. L'armeno che ha segnato l'uno a zero contro il Torino ha analizzato la gara e la mentalità della squadra. Ecco le sue parole.

mkhitaryan a Roma Tv

Grande prova e altra vittoria.
"Stiamo crescendo partita dopo partita e stiamo facendo meglio le cose. Sapevamo che sarebbe stata dura e c'eravamo preparati bene. Secondo me abbiamo meritato la vittoria".

Il Torino nel finale ha reagito. Non è stata tutta semplice.
"Abbiamo mollato un po' gli ultimi 15-20 minuti. Non era facile. Loro avevano un uomo in meno, ma abbiamo pensato di giocare in contropiede e abbiamo avuto qualche occasione per finalizzare ma non l'abbiamo fatto. Hanno creato qualche problema che dobbiamo analizzare, studiare i nostri errori e andare avanti".

La classifica dice che la Roma è terza in classifica. La guardate?
"Siamo a dicembre, il campionato si gioca fino a maggio e ci sono ancora tante partite. Troppo presto parlare di qualcosa. Dobbiamo pensare solo alla prossima e alla fine vedremo dove siamo arrivati perché può succedere di tutto. Il campionato è strano, sono tutti vicini. Dobbiamo fare di tutto per pensare partita per partita e vincerle tutte".

Una partenza straordinaria a livello di gol per te. Te l'aspettavi?
"No. Ringrazio i compagni e il loro lavoro perché facciamo tutto insieme. Non sono gol miei, sono della squadra io faccio tutto per dare un contributo. Grazie a loro".

Mkhitaryan a Sky Sport

Sono arrivate conferme dopo la vittoria di Bologna?
"Sì, abbiamo iniziato bene e abbiamo giocato bene il primo tempo. Nel secondo abbiamo lasciato un pò di spazi, gli avversari hanno segnato ma siamo felici per i tre punti".

Domenica l'esame con l'Atalanta, siete pronti?
"Prima dobbiamo recuperare da questa partita, abbiamo due giorni per prepararci e analizzare le partite, non sarà facile ma non ci sono partite facili. Dobbiamo giocare".

Sullo scudetto.
"Abbiamo tante partite da giocare, è presto per dire che siamo una squadra da scudetto. Abbiamo appena iniziato, è un campionato strano, tutto è possibile, dobbiamo pensare solo alle prossime partite".