Hakim Ziyech è ad un passo dal lasciare l'Ajax. Il centrocampista marocchino, eliminato dal mondiale con la sua Nazionale, ha incassato i complimenti e il saluto del tecnico dei lancieri Erik ten Hag che ha di fatto annunciato la sua partenza: "E' una grande perdita. Se ami il calcio, ami Hakim Ziyech. A prescindere dalle sue qualità tecniche, è la sua intelligenza calcistica a renderlo così forte. Inoltre ha l'attitudine per correre tanto: tutto questo lo rende speciale - ha dichiarato l'allenatore a Voetbal International -. Mi sarebbe piaciuto tenerlo con me all'Ajax, questo sia chiaro. Penso che gli avrei potuto ancora insegnare qualcosa. E' un giocatore completo, ma se devo menzionare una caratteristica nello specifico è la sua potenza nell'uno contro uno. Spesso non puoi sfuggirgli, soprattutto se guardi alla pura potenza. E' davvero un bravo ragazzo, è un piacere lavorare con lui. E ovviamente mi mancherà come giocatore. Devo stare attento con gli aggettivi, ma è vero che in Olanda non ci sono altri come lui. Mi sarebbe piaciuto tenerlo, ma ha già l'accordo con un club. L'unica cosa che posso fare è augurargli buona fortuna nella sua nuova squadra". 

Il tecnico dei lancieri, nel commentare le critiche ricevute in patria dal giocatore, ha voluto anche smentire il mito di un calciatore che non copre. "Oggi molte considerazioni sono determinate dall'immagine. Ho seguito tutte le discussioni sul suo lavoro, ma basta guardare tutte le sue statistiche, sono incredibili. Corre più di tutti e recupera anche molti palloni. Non ho avuto mai nulla di cui lamentarmi sotto questo aspetto. Una squadra è l'insieme di diverse caratteristiche, quelle di Hakim sono fondamentali nella fase finale dell'azione, con assist e gol. Cercava così spesso l'assist che a volte ha sbagliato qualche palla, ma dopo è stato meno ossessivo e gli assist e i gol sono arrivati con naturalezza". 

Su Ziyech si registra da tempo l'interesse della Roma che ha individuato in lui il centrocampista, ma all'occorrenza anche l'attaccante esterno, perfetto per il gioco di Di Francesco. Monchi ha in pugno il giocatore e ha già trovato l'accordo economico con il suo entourage per cinque anni a circa tre milioni di euro, manca però quello con l'Ajax che dopo aver visto partire Justin Kluivert non vorrebbe concedere troppi sconti per Ziyech. La rottura però sembra inevitabile, anche a sentire alcune dichiarazioni del marocchino che non ha gradito alcune critiche arrivate dall'Olanda dopo le prestazioni non brillanti al mondiale: "In Olanda ormai si parla solo di me. E alla fine arrivi al punto in cui sei stanco di tutto questo – ha detto Ziyech - Tutte queste storie, i numeri e le statistiche che non rispecchiano quello che vedo io e quello che il club pensa di me. Se la differenza è così grande, allora vuol dire che stanno cercando solo quella. Tutto è possibile, ma ormai con questo ho chiuso una volta per tutte". La Roma nelle prossime ore cercherà di limare la differenza con l'Ajax, il marocchino potrebbe essere il decimo acquisto del mercato giallorosso.