Domenica alle 15 Roma e Bologna si affronteranno nel match valido per l'undicesima giornata di Serie A. I giallorossi arrivano alla gara da favoriti, occupando il sesto posto con 18 punti fin qui totalizzati. Si trova invece in decima posizione a quota 12 la squadra rossoblù.

La condizione

Il Bologna arriva alla gara contro la Roma dopo la pesante sconfitta rimediata contro l'Inter nel precedente turno di campionato. Contro i nerazzurri i felsinei sono usciti dal campo sconfitti per 3-1, senza aver mai impensierito seriamente gli avversari. Non conosce mezze misure la squadra di Mihajlovic, che non ha mai pareggiato nel campionato in corso: la formazione ha fin qui maturato una quasi perfetta alternanza tra partite vinte (4) e perse (6), che non sta però premiando in classifica. I rossoblù si trovano infatti al decimo posto con soli 12 punti conquistati in 10 gare disputate. Negli avversari peseranno le indisponibilità di Orsolini, Sansone e dell'ex Skorupski oltre quelle di Santander, Denswil, Skov Olsen e Dijks.

Descrizione tattica

Dopo le dichiarazioni di Mihajlovic della scorsa settimana: "Non ho intenzione di cambiare assetto, ieri al campo l'ho provato solo per capire chi parla con i giornalisti, è impossibile che si venga a sapere sempre in anticipo come scenderemo in campo" resta più che mai incerto come il Bologna si posizionerà in campo contro la Roma. Nelle ultime tre giornate di Serie A la formazione è scesa in campo sempre con un modulo diverso: il 4-1-4-1 è stato adottato contro la Sampdoria, si è poi passati al 4-2-3-1 contro il Crotone per arrivare al 3-4-2-1 nell'ultima gara disputata contro l'Inter. Il modulo più gettonato per la gara di domenica resta il 4-2-3-1 che dà la possibilità di sopperire alle numerose assenze tra i titolari. In attacco ci sono pochi dubbi: con ogni probabilità alle spalle di Palacio scenderanno in campo Soriano e Barrow, che saranno presumibilmente sostenuti dal classe 200 Vignato, date le numerose assenze nel reparto offensivo rossoblù.

Tra i pali Da costa rimpiazzerà Skorupski e sarà difeso dalla coppia di centrali Danilo-Tomiyasu (fin qui sempre titolari), affiancati da De Silvestri e Hickey. Il Bologna fa delle ripartenze il suo punto di forza, spesso innescate dai mediani e concluse dagli inserimenti del miglior marcatore bolognese, Soriano. Il punto di debolezza della squadra è senza dubbio il reparto arretrato, che ha recentemente stabilito il triste record di 42 gare consecutive con almeno un gol subito. La "maledizione" è stata interrotta nella gara interna con il Crotone di due settimane fa, ma l'assenza del portiere titolare potrebbe incidere sul preseguio dell'imbattibilità. Attenzione anche ai colpi di testa, con gli specialisti Tomiyasu e Barrow pronti a colpire e ai tagli degli esterni offensivi, incentivati a gran voce dal tecnico serbo.

I giocatori da tenere d'occhio

Il calciatore da osservare con maggiore attenzione tra gli avversari è sicuramente Roberto Soriano. Il centrocampista ha fin qui realizzato 5 reti in Serie A, ottenendo quasi sempre il riconoscimento di migliore in campo tra i suoi. Non si può non nominare Musa Barrow: l'attaccante gambiano viene spesso criticato da Mihajlovic per la scarsa vena realizzativa, ma è sempre sceso in campo nell'undici titolare, realizzando anche una doppietta nella sfida contro il Cagliari. Merita una menzione anche "El trenza" Palacio. L'argentino non è sicuramente un bomber ma il suo lavoro per i compagni è eccezionale: riesce spesso ad appoggiare al limite dell'area per far calciare da fuori ed è esperto nel "portare via" i difensori avversari liberando spazi per le incursioni dei centrocampisti: non può essere sottovalutato. In difesa il Bologna può invece contare sulla rapidità di Tomiyasu, fin qui sempre sceso in campo da titolare.

Precedenti e statistiche

Quello tra Bologna e Roma sarà lo scontro numero 145 in Serie A tra le due formazioni. Sono in equilibrio i risultati ottenuti dalle squadre: alle 51 vittorie della Roma rispondono le 50 del Bologna, mentre 43 volte la sfida è finita in pareggio. Sommando tutti i confronti in campionato i giallorossi hanno realizzato nella gara in totale 187 reti (1.3 a partita) mentre sono 177 i centri rossoblù, con una media di 1.2 per gara. Negli incontri disputati al Dall'Ara pende invece a favore degli avversari il bilancio: nei 72 match disputati sono solamente 20 i successi romanisti, accompagnati da 21 pareggi e 31 vittorie della squadra di casa. Tra le mura amiche la squadra ora allenata da Mihajlovic ha realizzato 99 reti contro la Roma, mentre sono "solamente" 77 quelle messe a segno dalla Roma. Nella scorsa stagione si è registrato a un successo per parte: all'andata ha trionfato la Roma per 2-1 sul campo del Bologna, mentre al ritorno sono i rossoblù ad essersi imposti per 3-2 all'Olimpico.