La Roma in estate ha provato a prendere Vlahovic dalla Fiorentina. Questo è quanto si deduce dalle parole di Daniele Pradè, vecchia conoscenza in quel di Trigoria. Il direttore sportivo viola ha parlato del retroscena di mercato Rtv38, mentre dava e sue motivazioni per il poco prolifico attacco della squadra toscana. Ecco le sue dichiarazioni.

"L'attacco che non segna? Con i se e con i ma, con il senno di poi vengo a dirti che mi sarebbe piaciuto anche a me avere Dzeko, Belotti, Milik, Lukaku o chi per loro. Ma la decisione è stata presa con Iachini e tutta la società. Andare a prendere per prendere quando hai tre giovani che l'anno precedente hanno fatto le ossa e che possono esplodere in qualsiasi momento...I numeri sono impietosi, ma bisogna avere il coraggio di non mollare niente e proseguire sulle nostre idee. Abbiamo solo 2 gol dall'attacco, sono pochissimi. Vlahovic? Anche qui, la Roma e un club inglese avevano fatto offerte importanti, ma l'abbiamo rifiutate. Poi è ovvio che tutti noi pensiamo a migliorare la squadra".