il caso

Trigoria, ritrovati venti ordigni della Seconda Guerra Mondiale inesplosi

Ieri i reperti sono stati rinvenuti nel centro tecnico sportivo Fulvio Bernardini da un addetto ai lavori. Inizialmente si pensava fossero solo tre

La Redazione
28 Novembre 2020 - 09:33

Venti bombe da mortaio nel centro tecnico sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria. Questo è quanto accaduto nella giornata di ieri e riportato dal Messaggero. Un tecnico a lavoro per la costruzione di nuovi campo d'allenamento, avrebbe notato gli ordigni mentre faceva un sopralluogo. Inizialmente si pensava che le bombe, ancora in grado di esplodere e risalenti alle Seconda Guerra Mondiale, fossero soltanto tre. Tramite il successivo intervento del Genio Militare si è venuto poi a scoprire il reale numero. Mentre la squadra di Fonseca si allenava, c'è stato il sopralluogo dei pompieri durato più di un'ora, che hanno provveduto alla messa in sicurezza della situazione. Gli ordigni ora verranno spostati e fatti brillare in un terreno poco lontano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA