Emerson Palmieri, ex esterno sinistro della Roma, ha rilasciato delle dichiarazioni nella conferenza stampa con la Nazionale. Queste le sue parole sui giallorossi:

"Io ho un affetto molto grande per la Roma, tutti lo sanno. Lo scudetto? Credo che la squadra sia forte, parlare di scudetto è sempre difficile ci sono anche altre possibili avversarie, per esempio l'Atalanta sta crescendo tanto. Il Chelsea? Sono sereno, ho ricevuto interessamenti, non solo dall'Italia. Niente cose concrete, ma è chiaro che mi farebbe piacere tornare in Serie A. Non so se accadrà a gennaio o fra cinque anni, non lo posso dire, nel calcio tutto cambia troppo velocemente. Quella partita contro la Svezia? Io ero a Roma, a casa, perché mi ero fatto male al ginocchio in Roma-Genoa, sono stato convocato ma non sono riuscito ad andare perché infortunato. È stata una situazione che non fa bene ricordare, vedere i miei amici in tv che piangevano non è stato semplice".